Gennaro Gattuso nel giro di poche settimane ha perso Musacchio, Romagnoli, Caldara, Bonaventura e Biglia. Quello che si fermerà per meno tempo è il capitano, per gli altri lo stop è dai tre mesi in su. Insomma una bella batosta per la squadra rossonera. Il tecnico con un solo centrale difensivo a disposizione dovrà affrontare tante partite e pensa di risolvere il problema giocando con la difesa a tre, Leonardo invece continua a seguire il mercato e pensa anche a Gary Cahill, roccioso difensore inglese in uscita dal Chelsea.

Come giocherà in difesa il Milan di Gattuso?

Gattuso ha letteralmente un grosso problema, perché ha un solo difensore centrale, Zapata, che ora dovrà guidare la difesa. Le soluzioni non sono molte, il Milan o continuerà a giocare con il 4-4-2 o tornerà alla difesa a tre, che pare l’opzione più probabile con gli esterni Abate e Rodriguez che saranno spostati in posizione centrale. Difficile pensare all’arretramento di Kessié, l’ivoriano è il cardine del centrocampo già privo di due elementi importanti.

Rodrigo Caio e Cahill gli obiettivi di mercato del Milan

Leonardo da tempo pensa al brasiliano Rodrigo Caio, difensore centrale del San Paolo, valutato 10 milioni di euro che è stato già trattato la scorsa estate. L’uomo mercato del Milan ne ha già parlato con Raì, suo vecchio compagno di squadra, assieme hanno vinto il Mondiale del ’94. Ma tra gli obiettivi di mercato del Milan c’è anche Gary Cahill, quasi trentatreenne difensore del Chelsea, che ha un solo anno di contratto con i ‘Blues’ e che è stato messo ai margini da Sarri, che non lo considera adatto per il suo tipo di gioco. La sua esperienza e soprattutto il basso costo potrebbero convincere che il Milan, che invece difficilmente avrà la possibilità di prendere Eric Bailly, centrale del Manchester United.