Reduce dalla vittoria contro il Monaco e in attesa di sfidare Wayne Rooney in Europa League, Memphis Depay ha rilasciato un'interessante intervista alla rivista "De PSV-Supporter". Il 23enne olandese, arrivato a Lione nel gennaio scorso dopo una parentesi negativa al Manchester United, ha parlato del suo futuro e della possibilità di un nuovo e prestigioso trasloco in Spagna.

"Credo che giocherò nel Real Madrid – ha rivelato l'attaccante dell'OL – Sì, questo è il mio obiettivo. Quando? Solo Dio lo sa, lui mi aiuta e mi porterà a Madrid". Tra le parole rilasciate del giocatore, anche un accenno al suo passato al Psv: "Ad Eindhoven ho vissuto dei bei momenti, ma volevo raggiungere dei grandi obiettivi nella mia carriera. Al Lione sono felice. E' un club simile al Psv e c'è una sorta di calore familiare".

Il sogno di giocare con CR7.

Dopo qualche prestazione al di sotto delle attese e un paio di panchine di troppo (l'ultima in ordine di tempo è stata proprio contro i campioni monegaschi), Memphis Depay vuol riconquistare la stima del tecnico Bruno Genesio e accendere la fantasia di Florentino Perez: numero uno del club campione d'Europa. In Spagna, tra l'altro, si ritroverebbe a fianco di Cristiano Ronaldo: un idolo per l'olandese che, ai tempi di Manchester, prese con coraggio la maglia numero sette che fu del fenomeno di Funchal.

Le prossime due sfide di Europa League contro l'Everton, saranno dunque un'ottima occasione per il talento cresciuto ed esploso con la maglia del Psv. Il presidente dell'OL, Jean-Michel Aulas, spese circa 20 milioni di euro per il suo cartellino. Una cifra che il patron delle "merengue" potrebbe tranquillamente sborsare per il talentuoso olandese.