L'avventura di Stefano Pioli sulla panchina della Fiorentina rischia di concludersi a fine campionato. Al termine della stagione, il 53enne tecnico di Parma potrebbe infatti dire addio al club toscano e lasciare il posto ad un nuovo allenatore, dopo due stagioni tra alti e bassi alla guida della formazione viola. E' stato le stesso mister, subito dopo la partita con la Lazio, a parlare del suo futuro e a tenere aperta la porta ad un possibile divorzio.

In scadenza di contatto con la società e ancora lontano dall'eventuale rinnovo, Pioli ha dunque spiazzato tutti lasciando intendere l'eventuale partenza a giugno: "Una cosa sul futuro la so: ho comunicato alla mia famiglia che allenerò fino a 65 anni – ha spiegato a margine del match con i biancocelesti – Dove non lo so, ma ho ancora tanti anni di carriera. Sono in continua evoluzione, sto migliorando e mi piace quello che faccio. Comunicherò la mia decisione a fine campionato e non sono preoccupato della scadenza del contratto, solo i miei stimoli decideranno per me".

I candidati per la panchina viola

La situazione attuale di Pioli ha così fatto scattare a Firenze il toto-allenatore. Secondo Tuttosport, tra i tecnici che la dirigenza toscana avrebbe messo nel mirino ci sarebbero diversi nomi: tra questi Eusebio Di Francesco (profilo già seguito ai tempi del Sassuolo), Roberto De Zerbi, Rolando Maran, Roberto D'Aversa e addirittura Maurizio Sarri, tecnico che potrebbe tornare in Italia dopo una sola stagione in Premier League.

A questi cinque nomi, nelle ultime ore si sarebbe aggiunto anche quello di Alessandro Nesta. L'ex difensore campione del mondo, sulla panchina del Perugia dalla scorsa estate dopo l'esperienza negli States, avrebbe infatti convinto i Della Valle grazie al lavoro svolto con la formazione umbra: ad oggi in piena corsa per centrare un posto nei playoff di Serie B.