La cura Beppe Iachini funziona. Nel giro di pochi giorni, il 55enne allenatore marchigiano ha infatti rimesso in carreggiata una squadra in crisi di gioco e risultati. Dopo il pareggio beffa di Bologna, dove la sua Fiorentina è stata ripresa solo al 94esimo, il tecnico ha infatti vinto con la Spal, centrato il passaggio del turno in Coppa Italia ed espugnato il San Paolo di Napoli. Il tutto senza il suo giocatore più importante: Franck Ribery.

Fermo da tempo per infortunio, il rientro del francese è stato tra gli argomenti toccati da Iachini nel corso del suo intervento su a Radio 1: "Sta recuperando dal brutto infortunio alla caviglia, è partecipe, la sua presenza è importante sul piano morale e della personalità – ha spiegato il mister viola – Sta lavorando con i fisioterapisti. Tempistica? Non so, penso ci vorranno ancora 45 giorni affinché possa scendere in campo".

Iachini aspetta novità dal mercato

In attesa di tornare in campo nel prossimo weekend, quando Federico Chiesa e compagni riceveranno al ‘Franchi' un disperato Genoa, Iachini ha infine elogiato la squadra per questo buon momento: "I ragazzi sono stati bravissimi. Ancora non abbiamo fatto nulla, ma abbiamo dato una bella spallata alla classifica. Ci stiamo riprendendo a livello fisico e psicologico. Castrovilli? È un giocatore importante e ha margini di crescita sul piano tattico. Stiamo lavorando perché sia più efficace in zona gol e negli assist".

Dopo l'arrivo di Patrick Cutrone, già inserito perfettamente nell'undici viola, Beppe Iachini aspetta infine altre novità dal calciomercato invernale: "Con la società ho parlato di quelle che potrebbero essere le esigenze – ha concluso il tecnico di Ascoli Piceno – C’è la volontà di comprare un giocatore per reparto, anche per essere più coperti numericamente e rendere la squadra più solida".