Le quattro sconfitte consecutive in campionato della Fiorentina sono figlie di un tanti fattori e di un momento difficile che poche settimane fa nessuno avrebbe mai prospettato in Toscana. La classifica parla di appena cinque punti di vantaggio sulla zona retrocessione e le voci insistenti sul possibile esonero di Vincenzo Montella sono sempre più insistenti e, non bastasse tutto ciò, ecco che il calendario mette i viola di fronte a Inter e Roma prima di Natale e l'infortunio di Franck Ribery ha "messo il carico". La società toscana non veder l'ora di chiudere questo 2019 da incubo e a complicare le cose ci ha pensato anche l’operazione chirurgica alla caviglia destra alla quale dovrà sottoporsi l’ex Bayern Monaco.

Ribery fuori due mesi: torna a febbraio

Il calciatore francese a fine novembre contro il Lecce si è infortunato all'articolazione della gamba desta e se all'inizio si pensava che non dovesse esserci bisogno dell'operazione, adesso non è più così: l'assenza del numero 7 rischia di pesare come un macigno sulla stagione dei gigliati, perché, come riportato da La Gazzetta dello Sport, Ribery dovrà restare per alcuni mesi lontano dai campi da gioco.

Il primo report medico aveva fatto tirare un sospiro di sollievo perché fece pensare ad uno stop di circa tre settimane ma adesso le cose sono cambiate e Franck verrà operato in Germania dall’equipe del professor Muller-Wohlfart nelle prossime ore o al più tardi nella giornata di sabato. Nonostante i tempi di recupero non siano stati ancora ufficializzati il calciatore di Boulogne-sur-Mer, sarà costretto a saltare almeno otto o nove partite: un colpo davvero duro da digerire per una squadra che, oltre ai tanti problemi già presenti, dovrà rinunciare alla sua guida in campo fino a febbraio.

Ribery era pronto a giocate infiltrato contro l'Inter

Il campione francese si è dimostrato molto vicino alla causa gigliata dato che era pronto a giocare con l’ausilio di infiltrazioni domenica l’Inter ma il dolore persistente ha fatto però propendere per un ulteriore consulto che ha evidenziato la possibilità di incappare in un  infortunio più grave e dalle conseguenze disastrose.

La Fiorentina, che aveva già mostrato non poche lacune in rosa, a gennaio potrebbe muoversi anche per trovare il sostituto di Ribery e tra i profili più seguiti ci sono quelli di Matteo Politano e Domenico Berardi, ma riuscire ad arrivare a giocatori così importanti nella sessione invernale sarà difficile.