Sei stagioni al Cagliari e tre alla Fiorentina. Sono questi i due club che hanno segnato la carriera del povero Davide Astori. Quella di domenica allo stadio "Franchi", che mette di fronte proprio le formazioni di Pioli e Maran, sarà inevitabilmente la sua partita: la sfida che regalerà a tutti l'ennesima occasione per ricordarlo e salutarlo. Dopo il commovente post pubblicato su Instagram dalla compagna Francesca Fioretti, che ha scelto delle frasi di una poesia struggente di Alda Merini, i tifosi viola e rossoblu si stanno dunque preparando per tributargli un altro grande applauso.

La Curva Fiesole, cuore pulsante del tifo gigliato, si è già messa in moto. In occasione della partita con i sardi, ci sarà infatti una coreografia speciale che verrà esposta durante la consegna ai fratelli dello sfortunato capitano viola di una targa: un'iniziativa confermata dal vicepresidente della Fiorentina, Gino Salica, presente nelle scorse ore ad Arborea (Oristano) per ritirare il primo Premio Davide Astori insieme ai genitori del giocatore, Renato e Anna.

Un coro tutto per lui

Oltre al ricordo dei dirigenti e del popolo toscano, anche gli stessi tifosi sardi al seguito della squadra parteciperanno commossi al ricordo dell'ex difensore. Con loro anche i giocatori rossoblu, che porteranno una fascia al braccio come dedica. Immancabile, infine, l'omaggio per Davide al minuto tredici con le due tifoserie che si uniranno nel coro a lui dedicato.

Le emozioni di Fiorentina-Cagliari saranno dunque fortissime, proprio come quelle vissute nello scorso campionato. A poche settimane dalla morte del giocatore, in quel pomeriggio di maggio ci fu la cerimonia del ritiro ufficiale della maglia numero da parte dei due club. Tra i più commossi anche German Pezzella e Cristiano Biraghi: gli ultimi a ricordare Astori nelle recenti partite giocate con Argentina e Italia.