Il Napoli reagisce con orgoglio all'ultimo pari in campionato e schianta l'Empoli avvicinando la Juventus. Nel primo anticipo dell'undicesima giornata di serie A, al San Paolo va in scena il festival del gol: 5-1 il finale, a margine di una gara in cui i toscani sono riusciti a impensierire la banda di Ancelotti solo con il momentaneo 2-1 di Caputo, all'inizio del secondo tempo. Poi, però, su Provedel si è abbattuta la furia di Mertens che, con una tripletta, ha superato Careca a quota 98 gol in maglia del Napoli.

Ma procediamo con ordine, l'avvio dei partenopei è subito a tutta birra. È un insolito Koulibaly, in apertura di match, a scattare sulla fascia e a suggerire per l'inserimento di Insigne che, con un tocco intelligente, non lascia scampo al portiere toscano. Trascorrono pochi minuti ed è l'azione personale di Mertens con tiro dal limite dell'area a portare l'immediato raddoppio. Alla ripresa, quindi, Krunic prende d'infilato Maksimovic e soci con Caputo bravissimo a scattare sul filo del fuorigioco e trafiggere Karnezis.

Poco male, però, per i padroni di casa che reagiscono subito ancora con Mertens, abile a disegnare un arcobaleno dal limite dell'area e poi a suggerire per il 4-1 del subentrato Milik, prima di rimettersi in proprio e sfruttare un assist di Callejon per il definitivo 5-1. Andiamo, dunque, a dare un'occhiata più nel dettaglio alle prestazioni individuali del match attraverso il confronto dei voti di Gazzetta e Corriere dello Sport (per approfondimenti, qui le pagelle commentate).

Napoli-Empoli

Voti e pagelle

Napoli: Karnezis (6), Hysaj (6 dalla Gazza e 6,5 dal Corriere), Koulibaly (6,5), Maksimovic (6 e 7), Malcuit (6 e 6,5), Diawara (5,5 e 6), Rog (6), Allan (6 e 6,5), Ruiz (6,5), Callejon (6,5), Zielinski (6), Milik (6,5), Insigne (7 e 7,5), Mertens (8 e 8,5). Empoli: Provedel (5), Di Lorenzo (5), Maietta (5 e 4,5), Silvestre (5 e 4,5), Antonelli (6 e 5), Acquah (5,5 e 5), Zajc (5 e 5,5), Bennacer (5,5 e 6), Krunic (5,5), Pasqual (5 e 5,5), Traorè (5,5), Ucan (6), Caputo (6 e 6,5).