Da un lato la quinta partita senza vittorie, dall'altro il quarto risultato utile consecutivo e una situazione più tranquilla in classifica. Sono le due facce dello stesso 1-1 maturato ieri al Benito Stirpe, in occasione del primo anticipo della 12a giornata tra Fiorentina e Frosinone. Una beffa per i viola che non riescono a più a vincere, doppia considerando il gol arrivato al 90′ proprio quando i tre punti sembravano ormai in cassaforte. È l'ex interista Pinamonti a piazzare la zampata a tempo quasi scaduto: un gran gol, con tiro all'incrocio dalla lunga distanza che non ha lasciato scampo a Lafont.

E pensare che la Fiorentina, in precedenza, aveva sprecato tante occasioni per chiudere il match. Nel primo tempo è l'ex Sportiello a salire in cattedra salvando prima su Simeone, poi su Biraghi; quindi, a seguire, è Zampano a sfiorare il clamoroso autogol. Alla ripresa ecco il gol: cross di Chiesa e tocco di spalla di Benassi a disorientare il portiere. Il ciociaro Longo corre così ai ripari e inserisce Pinamonti e Cassata, con il gol del pari da parte del più giovane, al secondo gol da subentrato di questa stagione. Andiamo, dunque, a dare un'occhiata più nel dettaglio alle prestazioni individuali del match attraverso il confronto dei voti di Gazzetta e Corriere dello Sport.

Frosinone-Fiorentina

Voti e pagelle

Frosinone: Sportiello (7,5 dalla Gazza e 7 dal Corriere), Ariaudo (6), Capuano (6 e 6,5), Goldaniga (5 e 5,5), Zampano (6), Beghetto (6,5 e 6), Cassata (6), Chibsah (6,5), Maiello (6 e 6,5), Soddimo (6 e 6,5), Vloet (5 e 5,5), Campbell (5 e 5,5), Ciofani (6), Pinamonti (7,5 e 7). Fiorentina: Lafont (6), Biraghi (6,5), Milenkovic (6,5 e 6), Vitor Hugo (6), Pezzella (6,5 e 6), Benassi (7), Mirallas (5,5 e sv), Chiesa (6,5 e 7), Fernandes (6), Gerson (6,5 e 5,5), Veretout (6,5 e 5,5), Pjaca (6 e 5,5), Simeone (5,5 e 5).