L'ottava meraviglia di Ole Gunnar Solskjær è arrivata in una fredda serata londinese: quella nella quale il Manchester United e l'Arsenal si giocavano l'accesso agli ottavi di finale di FA Cup. La squadra del tecnico norvegese, arrivato sulla panchina dei Red Devils dopo l'esonero di José Mourinho, ha infatti battuto anche i Gunners e centrato l'ottavo successo consecutivo da quando Solskjær è diventato il manager della squadra di Manchester.

A dare il via ai fuochi d'artificio dello United ci ha pensato il grande ex: Alexis Sanchez. L'attaccante cileno, che all'Emirates ha giocato per ben quattro stagioni, è andato in rete dopo la mezz'ora di gioco e giusto qualche minuto prima del raddoppio firmato dal compagno Lingard. A nulla è servito il quindicesimo gol stagionale di Aubameyang, arrivato al termine di un'azione partita dai piedi di Ramsey. Il 3 a 1 finale lo ha invece segnato Martial a sette minuti dal termine.

I prossimi impegni in Premier League

Lo United vola dunque agli ottavi di finale di FA Cup, in attesa di tornare in campo per la ventiquattresima giornata di Premier League: in programma martedì e mercoledì prossimi. Per la squadra di Solskjær ci sarà la grande occasione di portare a nove le vittorie consecutive, grazie all'impegno casalingo dell'Old Trafford con il Burnley.

L'Arsenal è invece atteso da una sfida suggestiva contro il Cardiff City. All'Emirates, che tornerà a riempirsi dopo la partita con i Red Devils, andrà infatti in scena il commovente minuto di silenzio in onore di Emiliano Sala. A dedicare sessanta secondi di raccoglimento allo sfortunato giocatore argentino, non sarà soltanto il pubblico di Londra. Come comunicato dalla Football Association, saranno infatti tutti gli stadi della Premier League a ricordare il giocatore del Cardiff City.