Ormai manca pochissimo, il Campionato Europeo Under 21 che si disputerà in Italia e San Marino è pronto ad aprire i battenti. La rassegna giovanile più attesa di questa stagione dal prossimo 16 giugno catalizzerà l’attenzione di tutti gli osservatori del Vecchio Continente alla ricerca dei talenti più promettenti del panorama europeo. Attaccanti pronti a ripercorrere le orme di Cristiano Ronaldo, ma anche portieri che sperano di imitare quanto fatto da Manuel Neur, difensori pronti a prendere l’eredità di Sergio Ramos o centrocampisti pronti a diventare i nuovi Paul Pogba o Luka Modric. E proprio di quest’ultimi andremo ad occuparci in questo articolo, andando a conoscere meglio quelli che alla vigilia del torneo sono i centrocampisti più attesi.

Il ‘napoletano’ Fabian Ruiz è il centrocampista più atteso dell’Europeo U21

Stando alle valutazioni riportate dal sito specializzato Transfermarkt il centrocampista più atteso dell’intera rassegna è un calciatore che dopo essere esploso in Liga con la maglia del Betis ha confermato quanto di buono fatto vedere in Liga anche nella nostra Serie A dopo il passaggio al Napoli. Si tratta infatti della mezzala spagnola del Napoli Fabian Ruiz che al primo anno alle pendici del Vesuvio si è imposto immediatamente prendendosi pian piano la titolarità nella formazione di Carlo Ancelotti. La valutazione di 50 milioni di euro fatta dal portale per il 23enne di Los Palacios y Villafranca fanno capire quante aspettative ci siano su di lui in questo torneo. Le qualità tecniche c’erano già, ma ora è diventato solido e attento sia in fase d’interdizione che in quella di impostazione.

La qualità del ‘Chino’ Soler

Per quello che riguarda invece le corsie esterne del centrocampo tra i più attesi della vigilia troviamo invece il suo connazionale Carlos Soler, anch’esso valutato 50 milioni di euro da Transfermarkt. Il 22enne virtuoso del dribbling, soprannominato “El Chino” per via della forma leggermente a mandorla dei suoi occhi, alla terza stagione con la maglia del Valencia, si è imposto per la propria qualità soprattutto in fase offensiva. Duttilità, fantasia e grande visione di gioco, lo rendono infatti più un creatore di gioco che un finalizzatore puro come dimostra lo score stagionale complessivo di 4 reti e 11 assist nelle 51 apparizioni stagionali con i “pipistrelli”.

Aouar ‘pepita’ francese nel mirino di Pep

Alle spalle dei due spagnoli, con una valutazione di 45 milioni di euro troviamo una delle rivelazioni stagionali del Lione di Bruno Genesio, vale a dire il centrocampista francese classe ‘98 Houssem Aouar. Nasce come trequartista, ma può essere utilizzato praticamente ovunque in mezzo al campo e ha le caratteristiche per giocare anche come esterno in un tridente offensivo. Il talento cristallino di “La Pépite” (questo il suo soprannome Oltralpe) ha attirato l’attenzione di tutti i top club europei e soprattutto quella di Pep Guardiola che lo avrebbe messo in cima alla lista della spesa del Manchester City.

Zaniolo guida la mediana ‘stellare’ azzurra

In quarta posizione, con una valutazione di 40 milioni di euro, ex aequo troviamo due jolly offensivi che in quest’ultima stagione sono saliti alla ribalta e che in questo Campionato Europeo Under 21 sono alla ricerca della definitiva consacrazione in una vetrina così importante. Il primo è l’italiano Nicolò Zaniolo che dopo esser passato alla Roma nell’operazione che ha portato Radja Nainggolan all’Inter è riuscito pian piano a ricucirsi un ruolo da protagonista nella formazione giallorossa nonostante una stagione non esaltante della squadra capitolina. Tecnica, esplosività e grinta ne fanno uno dei prospetti più interessanti del panorama internazionale e insieme al cagliaritano, prossimo al passaggio all’Inter, Nicolò Barella (6° con una valutazione di 36 milioni), il romanista Lorenzo Pellegrini (7° con 35 milioni di value) e il 19enne regista del Brescia Sandro Tonali (14° con 25 milioni di valutazione) rappresentano invece uno delle mediane più forti dell’intera rassegna.

Maddison e Sessegnon le speranze inglesi

Il secondo è invece il talentuosissimo trequartista inglese del Leicester James Maddison che come Zaniolo in campo può ricoprire quasi tutti i ruoli dalla mediana in su e come il romanista secondo Transfermarkt è valutato attualmente 40 milioni di euro. Il 22enne di Coventry infatti dopo essersi subito messo in grande evidenza alla sua prima stagione in Premier League (7 gol e 7 assist nelle 36 presenze con le Foxes) arriva a questo torneo continentale come l’uomo deputato a dare qualità ed imprevidibilità alla manovra dell’Inghilterra. A lui e al 19enne funambolico esterno del Fulham Ryan Sessegnon (7° al pari del nostro Pellegrini e del francese dell’Arsenal Mattéo Guendouzi con una vutazione di 35 milioni) sono affidate le maggiori speranze della formazione inglese per questa imminente rassegna continentale.