Ad Atene il Milan ha vinto due Champions League. Ad Atene il Milan disputa l'ultimo atto della fase a gironi di Europa League e cerca il pass (da secondo classificato) per i sedicesimi di finale. E' il segno dei tempi che cambiano in fretta e alimentano il magone per il periodo d'oro dei rossoneri. Gattuso, che di quegli anni splendidi è stato uno dei protagonisti, mette da parte i bei ricordi e si concentra solo sul presente, sull'Olympiakos e sul vantaggio in graduatoria che permette alla sua squadra di qualificarsi perfino uscendo battuta dal campo. A patto che lo faccia con uno, anche due gol di scarto (ma segnandone almeno due, in questo caso) grazie ai numeri della classifica avulsa che fanno perno sul 3-1 maturato all'andata a San Siro.

Il Milan può ancora chiudere al primo posto? Sì, considerato che il Real Betis è avanti un punto e in caso di sconfitta sul campo del Dudelange (già eliminato) lascerebbe la vetta del girone nelle mani dei rossoneri (sempre che vincano ad Atene). Più verosimile invece che il passaggio del turno arrivi da secondo, confidando nella buona sorte sì da evitare al sorteggio di Nyon (17 dicembre) gli avversari più scomodi.

La classifica del girone di Europa League del Milan
in foto: La classifica del girone di Europa League del Milan

Quote e pronostici di Olympiakos-Milan. Secondo quanto indicato dalle agenzie di scommesse il risultato considerato più probabile è la vittoria dell'Olympiakos, quota 2.70 volte la posta. Lievemente più alte le valutazioni relative al ‘segno X' e al ‘segno 2'. Nel primo caso il pareggio viene bancato a 3.20 mentre è di 3.70 la quota relativa al successo del Milan in trasferta.

Dove vedere in tv la partita in chiaro e in streaming. La partita sarà verrà trasmessa alle ore 21 su Sky Sport (diretta per abbonati anche sulla piattaforma online Sky Go) ma, a differenza della volta scorsa, l'evento sarà visibile anche in chiaro su TV8.

Le probabili formazioni di Olympiakos-Milan. 

Niente turnover, Gattuso non vuole rischia ‘imbarcate' e brutte figure. Per questa ragione schiererà la migliore formazione titolare possibile nonostante le assenze e gli infortuni. Davanti a Pepe Reina ci saranno Abate e Zapata al centro della difesa, Calabria e Ricardo Rodriguez sulle corsie laterali. A centrocampo la coppia formata da Kessié e Bakayoko, con Calhanoglu defilato sulla sinistra mentre a destra ci dovrebbe essere Suso. In avanti il tandem composto da Higuain e Cutrone. Ad arbitrare il match sarà il francese Benoît Bastien

  • Milan (4-4-2): Reina; Calabria, Abate, Zapata, Ricardo Rodriguez; Suso, Kessié, Bakayoko, Calhanoglu; Higuain, Cutrone.
  • Olympiakos (4-2-3-1): Josè Sà; Elabdellaoui, Cissé, Vukovic, Koutris; Guilherme, Camara; D. Podence, Fortunis, Leiva; Guerrero.