Con la netta vittoria dell'Atletico Madrid, che ha trionfato a Lione battendo il Marsiglia, l'Europa League 2017/18 è andata in archivio. Neanche il tempo di pensare alla prossima edizione, che l'Uefa ha reso noto le sue scelte per la miglior squadra dell'anno: formazione "virtuale", composta dai migliori calciatori dell'edizione appena terminata. Dall'undici di Diego Simeone, che ha alzato al cielo il trofeo, gli osservatori tecnici dell'UEFA hanno così scelto ben sei giocatori contro i tre dell'Om di Rudi Garcia.

Tra i diciotto campioni selezionati, figurano anche due giocatori italiani: Leonardo Bonucci del Milan e Ciro Immobile della Lazio. Nonostante per le due squadre italiane la corsa verso la finale si sia interrotta negli ottavi e nei quarti, contro Arsenal e Salisburgo, i vertici del calcio europeo di Nyon hanno comunque scelto di premiare anche il calcio italiano.

Gli altri campioni "convocati"

Nella lista di nomi scelti dall'Uefa, oltre Jan Oblak, figura anche il nome Rui Patricio. Il numero uno dello Sporting Lisbona si è infatti confermato come uno dei portieri maggiormente affidabili in Europa, strappando un sorriso anche ad Aurelio De Laurentiis: da giorni sulle tracce del portoghese, scelto per prendere il posto di Pepe Reina. Per quanto riguarda la difesa, oltre a Bonucci, ci sono anche Godin dell'Atletico Madrid, Lainer del Salisburgo e Sarr del Marsiglia.

Per il centrocampo di questa speciale formazione, l'Uefa ha invece scelto Luiz Gustavo (Marsiglia), l'ex Udinese Bruno Fernandes (Sporting Lisbona), Keita (Lipsia), Koke, Saul e Gabi (Atletico) e Samassekou (Salisburgo). In avanti, infine, insieme al laziale Immobile completano il reparto Griezmann (Atletico), Gelson Martins (Sporting Lisbona), Payet (Marsiglia) e Werner (Lipsia).