Sono 17 le squadre qualificate per Euro 2020. Sabato si sono aggiunte la Germania, l'Olanda, l'Austria e la Croazia. Oggi invece ha ottenuto il pass il Portogallo. Altre tre nazionali festeggeranno tra domenica e martedì, mentre gli ultimi quattro posti saranno assegnati a marzo quando si giocheranno i playoff.

Germania, Croazia, Olanda e Austria

Il pareggio tra Irlanda del Nord e Olanda ha regalato la qualificazione agli olandesi, che possono essere ancora raggiunti dagli irlandesi ma sono messi meglio nei confronti diretti. Nel raggruppamento al comando c'è la Germania, che ha vinto 4-0 con la Bielorussia, bel gol di Kroos. La Croazia in rimonta ha piegato la Slovacchia, a segno Vlasic e Perisic, al 25° gol con la nazionale. L'Austria ha superato 2-1 la Macedonia del Nord e ha ottenuto la seconda qualificazione consecutiva.

Italia, Belgio, Francia e le altre qualificate a Euro 2020

Il Belgio e l'Italia hanno sempre vinto. Percorso netto: 9 partite e 9 vittorie, i ‘Diavoli Rossi' hanno segnato più gol, oggi quattro li hanno realizzati in Russia. Mancini ha battuto un altro record, con le dieci vittorie consecutive. A Euro 2020 anche la Francia campione del mondo, la Spagna, l'Inghilterra, l'Ucraina, la Turchia, la Polonia, la Repubblica Ceca, la Finlandia, la Svezia e la Russia. E ce l'ha fatta anche il Portogallo, Bruno Fernandes e Cristiano Ronaldo hanno steso il Lussemburgo.

Galles a caccia della qualificazione

Galles, Ungheria e Slovacchia si giocano l'altro posto del Gruppo della Croazia. Gallesi e ungheresi si scontrano e devono vincere, altrimenti ce la fa la squadra di Hamsik. Danimarca e Svizzera dovrebbero qualificarsi matematicamente lunedì. Ai danesi può bastare un pari con l'Irlanda, la Svizzera deve vincere a Gibiliterra.

I playoff di Euro 2020

Il meccanismo dei playoff è complicatissimo. Non contano le classifiche di queste qualificazioni, ma si basa tutto sulla Nations League e ogni lega di questa nuova manifestazione avrà quattro squadre in lizza per un posto, tra queste certe la Scozia, la Norvegia e il Kosovo.