12 Novembre 2015
11:51

Elezioni Fifa: tra i candidati per il dopo Blatter, Michel Platini ancora non compare

Il prossimo 26 febbraio la massima autorità del calcio mondiale, avrà un suo nuovo presidente. La Commissione elettorale ha reso noto la lista dei cinque candidati. Il presidente dell’Uefa, attualmente sospeso, potrebbe tornare in gioco nel mese di gennaio.
A cura di Alberto Pucci

La poltrona di Sepp Blatter ha le ore contate. All'inizio del nuovo anno, infatti, la Fifa eleggerà il nuovo presidente che dovrà prendere il posto dell'ottantenne dirigente svizzero: in carica da cinque mandati e attualmente ricoverato per qualche problema di salute. Al di là delle indagini relative allo scandalo delle assegnazioni dei mondiali, Blatter lascerà l'incarico a uno tra Ali Al Hussein, Sheikh Salman Bin Ebrahim Al Khalifa, Jérôme Champagne, Gianni Infantino e Tokyo Sexwale: i cinque candidati ufficiali alla presidenza della Fifa. Oltre a loro avevano presentato la propria candidatura anche il liberiano Musa Hassan Bility (bocciato e rimandato a casa dal comitato etico della Fifa) e Michel Platini: attualmente sospeso dall'Uefa e non inserito nelle candidature. Entrambi potranno fare ricorso al Tas (Tribunale arbitrale dello sport) e cercare di cambiare questa decisione.

I rivali di Infantino – Specialmente per l'attuale presidente dell'Uefa, non è detta l'ultima parola. Il profilo dell'ex stella bianconera, infatti, potrebbe venir reinserito tra i papabili nel prossimo mese di gennaio, dopo che verrà rivalutata e ridiscussa la sospensione: arrivata dopo l'apertura dell'inchiesta sui due milioni di franchi svizzeri ricevuti da Blatter nel 2011 e per un lavoro svolto per la Federazione internazionale nel triennio 1999-2002. Tra i candidati ufficiali, chi detiene buone chance di vittoria è certamente Gianni Infantino. Dal 2009 segretario generale della Uefa e braccio destro di Michel Platini, Infantino è conosciuto al grande pubblico per essere il volto dei "draw" di Champions League: sorteggi che l'avvocato svizzero, ma di origini calabresi, presenta e coordina da diverso tempo. Tra i principali rivali di Infantino, i più pericolosi sono il principe giordano Ali Bin Al Hussein e lo sceicco del Bahrain e presidente della Confederazione calcistica asiatica: Salman Bin Ibrahim Al Khalifa.

Tutti i finalisti ai FIFA The Best 2021: Donnarumma e Mancini tra i candidati
Tutti i finalisti ai FIFA The Best 2021: Donnarumma e Mancini tra i candidati
Quando si assegnano i premi del Fifa The Best: orario della cerimonia e dove vederla in TV e streaming
Quando si assegnano i premi del Fifa The Best: orario della cerimonia e dove vederla in TV e streaming
"Prima dell'NBA bevevo quasi 3 litri di cola-cola al giorno": oggi Nikola Jokic è l'MVP della lega
"Prima dell'NBA bevevo quasi 3 litri di cola-cola al giorno": oggi Nikola Jokic è l'MVP della lega
Lascia un commento!
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni