Juventus-Real sarebbe dovuta essere anche la sfida tra Paulo Dybala e Cristiano Ronaldo. Come accaduto a Cardiff, il confronto tra l'astro nascente del calcio internazionale e il campionissimo che non smette di stupire, non è andato in scena. Già perché se CR7 ha conquistato la scena con una doppietta impreziosita dalla prodezza del gol dello 0-2, la Joya bianconera in serata no, ha terminato la gara con ampio anticipo per un doppio giallo costatogli l'espulsione. Prima il silenzio, e poi la reazione social per Paulo che è tornato a parlare della partita ringraziando chi gli è stato vicino. Parole che non bastano a cancellare il flop contro le merengues, secondo consecutivo dopo quello di Cardiff.

La foto di Dybala su Instagram dopo Juventus-Real

Paulo Dybala ha preferito restare in silenzio subito dopo la partita, probabilmente per cercare di metabolizzare la delusione per quanto accaduto in campo. A quasi 24 ore dal fischio d'inizio di Juventus-Real, ecco il consueto post su Instagram. Una foto emblematica, quella della sua uscita dal campo dopo il secondo giallo incassato contro le merengues: una dimostrazione della voglia di non nascondersi e di aver capito gli errori commessi nella sfida d'andata dei quarti di finale di Champions.

Foto https://www.instagram.com/paulodybala/
in foto: Foto https://www.instagram.com/paulodybala/

Le parole di Dybala e il messaggio ai tifosi

Oltre allo scatto, ecco anche poche parole. Dybala ha evidenziato l'importanza del lavoro, e la voglia di crescere ancora migliorando dai propri errori: "Le sconfitte fanno male, fanno sempre male anche quando arrivano contro squadre e campioni così forti. Ora però serve andare avanti: sacrificio, forza, passione e continuare a migliorarsi ogni giorno". E non manca anche un messaggio a quei tifosi che nelle ultime ore hanno fatto sentire la propria vicinanza all'argentino: "Grazie a tutti quelli che mi hanno incoraggiato: siete nel mio cuore".

Pioggia di critiche per il numero 10 della Juve

Nelle ultime ore però Dybala non ha ricevuto solo messaggi d'affetto, ma anche una pioggia di critiche. In tanti non hanno gradito il flop dell'argentino che oltre al doppio giallo (primo cartellino per simulazione, e secondo per una brutta entrata su Carvajal), non ha dimostrato di poter reggere il confronto con CR7 applaudito da tutto lo Stadium. Ecco allora il solito tormentone sul suo reale valore, e sulla capacità di raccogliere in futuro l'eredità di Messi, anche in nazionale. Una nazionale quella argentina che, anche dopo Juventus-Real 0-3 potrebbe fare a meno della Joya.

Dybala, le parole non bastano. Ora servono i fatti

Il bel messaggio di Dybala dunque non sembra tra l'altro aver fatto cambiare idea ai critici, stando anche a quanto si legge tra i commenti. L'argentino protagonista, dopo quello di Cardiff, di un altro flop contro il Real Madrid è finito sulla graticola per aver mancato l'appuntamento con una sfida assolutamente decisiva. Lecito aspettarsi molto di più da quello che viene considerato il potenziale Pallone d'Oro del futuro, quello che con Neymar potrebbe dare vita ad un duello intrigante al termine dell'era Ronaldo-Messi. E invece ancora una volta non si è concretizzato il classico salto di qualità. Il numero 10 sulla maglia rappresenta una spada di Damocle per un ragazzo del quale ultimamente si parla soprattutto in chiave mercato con una quotazione che supera i 100 milioni di euro. Quotazione che dopo ieri sera sembra esagerata.