Daniele De Rossi non ha intenzione di appendere le scarpette al chiodo. Dopo il tribolato addio alla Roma, il centrocampista ha sempre manifestato la sua volontà di continuare a giocare. Le prime offerte – provenienti principalmente dalla Mls – lo avevano solleticato, ma le ultime indiscrezioni parlano di un De Rossi intenzionato a restare in Serie A. Come riportato questa mattina da La Gazzetta dello Sport, l'ex bandiera giallorossa rientrerebbe nei piani della Fiorentina. In particolare Vincenzo Montella e il direttore sportivo Daniele Pradè starebbero spingendo per convincere il calciatore ad accasarsi in Toscana.

Futuro a tinte viola per DDR

La Fiorentina non è l'unica squadra italiana ad aver contattato De Rossi. Prima dei toscani ci aveva provato la Sampdoria, che sembrerebbe aver messo in atto un vero e proprio processo di "romanizzazione" dopo l'ingaggio di Eusebio Di Francesco e i contatti frequenti tra il presidente Ferrero e Francesco Totti per un ruolo nella dirigenza del club blucerchiato. I genovesi però restano tiepidi sul giocatore, su cui l'interesse maggiore resta quello della Viola, intenzionata a chiudere la trattativa il prima possibile.

Possibile ruolo in Figc

Se è vero che De Rossi vorrebbe continuare a giocare, è anche vero che le offerte per un ruolo in panchina non mancano. Il presidente della Figc Gabriele Gavina non ha mai nascosto il suo interesse per il giocatore, e sarebbe disposto ad offrirgli un ruolo nello staff tecnico di Mancini alla guida della Nazionale. Questa soluzione permetterebbe all'ex giallorosso di frequentare il corso da allenatore a Coverciano necessario per dare il via a una carriera in panchina. Non è esclusa una chiamata per guidare l'Under 21, che sta pensando di sostituire Di Biagio dopo un ciclo di 6 anni in cui gli azzurrini non hanno mai brillato.