L’Uruguay ha giocato due amichevoli in Estremo Oriente, dove ha conquistato la China Cup. Non c’erano Suarez e Cavani ma non c’era bisogno dei due fenomenali bomber per battere Uzbekistan e Thailandia. In campo in entrambe le partite Diego Godin che è diventato così il calciatore con più presenze nella storia della ‘Celeste'.

Il record di presenze di Godin nell’Uruguay

Nei giorni scorsi Godin, che non è un amante dei social, aveva celebrato l’aggancio al vertice nella classifica dei calciatori con più ‘caps’ dell’Uruguay all’amico Maxi Pereira. Scendendo in campo contro la Thailandia ha disputato la 126esima partita e così ha superato il giocatore del Porto. Il primato è adesso tutto suo, ma Pereira resta nel giro della nazionale e non sono lontani Muslera, Cavani e Suarez che avendo qualche anno in meno possono togliergli la leadership magari tra qualche anno. Godin, che nella prossima stagione sarà un giocatore dell’Inter, nel 2005, quando aveva 19 anni, esordì con l’Uruguay, in un’amichevole contro il Messico. Il suo cammino è stato splendido: tre Mondiali da protagonista, 4° posto nel 2010, quattro partecipazioni alla Coppa America, nel 2011 alzò il trofeo.

Poker alla Thailandia, l’Uruguay vince la China Cup e segna pure Vecino

L’Uruguay ha passeggiato contro la Thailandia, uscita dal campo con una pesante sconfitta, 4-0. Il gol che ha aperto le danze lo ha realizzato il centrocampista dell’Inter Vecino al 6’. Poi hanno avuto gloria anche Gaston Pereiro, Cristian Stuani e Maxi Gomez. La ‘Celeste’ si è aggiudicata così la China Cup, all’ultimo posto si è piazzata la nazionale di casa guidata da Fabio Cannavaro, scelto come c.t. ad interim. Oscar Washington Tabarez si è seduto per la 198esima volta sulla panchina dell’Uruguay, il record è già il suo, ma lo ha puntellato ulteriormente.