video suggerito
video suggerito
Cristiano Ronaldo news

Dieci cose che (ancora) non sai su Cristiano Ronaldo

Dall’osso in più nella caviglia destra, alle tante donazioni in benficenza, dall’operazione al cuore ai 15 anni, all’avversione per i tatuaggi. Una carrellata di dieci curiosità poco conosciute su CR7.
A cura di Marco Beltrami
356 CONDIVISIONI

Pensate di conoscere tutto di Cristiano Ronaldo? Il conosciutissimo campione del Real Madrid è senza dubbio una vera e propria celebrità nel mondo del calcio e dello sport, ma non solo. La popolarità di CR7 è a 360°, e il suo nome è stato spesso e volentieri accostato anche a fenomeni d'attualità e di gossip. Quali sono però gli aspetti più curiosi della vita del calciatore? Le sue particolarità più curiose e meno conosciute da tifosi, appassionati e addetti ai lavori? Ecco una carrellata di dieci cose poco conosciute della vita privata e carriera del fenomeno portoghese che ha recentemente inaugurato l'aeroporto a lui dedicato nella città di Madeira.

Immagine
Attiva le notifiche per ricevere gli aggiornamenti su

1) Il rischio di non nascere e l'origine del nome

Cristiano Ronaldo ha rischiato addirittura di non nascere. Quando sua madre Maria Dolores dos Santos Aveiro ha scoperto di essere incinta del futuro campione ha deciso inizialmente di abortire alla luce delle difficili condizioni economiche della famiglia che doveva già far fronte alle necessità degli altri 3 figli Hugo, Elma e Liliana Cátia. Il rifiuto di un medico ha spinto però la donna a proseguire la gravidanza, con il bambino che è venuto alla luce nel 1985. Il nome di Cristiano è legato alla fede cristiana della mamma, mentre il cognome è un tributo a Ronald Reagan, attore preferito del papà (poi scomparso a causa della dipendenza dall'alcol) e presidente degli Stati Uniti d’America.

2) La delicata operazione chirurgica al cuore

Ronaldo ha mosso i primi passi da calciatore a 7 anni nell’Andorinha, grazie al papà che ne era il magazziniere. Nel 1995 il Nacional decise di prelevarlo per due mute di nuove divise, mentre due anni più tardi approdò allo Sporting per 12 mila euro. 3 anni più tardi però, la stellina portoghese ha rischiato di dire addio ai suoi sogni. Nel corso di un controllo clinico ha scoperto di avere una tachicardia congenita: un problema legato a delle disfunzioni nel battito cardiaco, che si sarebbe potuta rivelare fatale. Ecco allora che è stata necessaria una delicata operazione chirurgica per permettere al ragazzo di proseguire la sua avventura nel calcio.

3) Il figlio di Ronaldo, e gli altri 2 in arrivo

Il figlio di Cristiano Ronaldo, Cristianinho ha 7 anni e spesso e volentieri accompagna il papà nelle cerimonie ufficiali. Il campione del Real Madrid annunciò la sua paternità nel 2010, nel corso della sua love story con la famosissima ex Irina Shayk. Il nome della mamma del rampollo, che è un grandissimo tifoso dell’acerrimo rivale Messi, rappresenta ad oggi un vero e proprio mistero e quando il il bimbo chiede alla nonna e alla zia della mamma gli viene spiegato che ha fatto un lungo viaggio e adesso vive lontana. Solo in futuro Ronaldo rivelerà al suo primogenito l’identità della donna, che secondo alcune indiscrezioni degli anni scorsi sarebbe una ragazza americana pagata per il suo silenzio. E presto la famiglia Ronaldo potrebbe aumentare, la stampa inglese ha infatti svelato che il 32enne diventerà padre di nuovo, questa volta di due gemelli, grazie alla maternità surrogata

4) Le tante relazioni, e l'attuale fidanzata Georgina

Cristiano Ronaldo si è accompagnato sempre a donne bellissime. La love story più famosa della sua vita è senza dubbio quella con la bellissima modella russa Irina Shayk. Un rapporto durato 5 anni e conclusosi nel 2015, quando la donna uscì allo scoperto rivelando di aver vissuto un momento difficile sentendosi “brutta e insicura” al fianco del portoghese. Quest’ultimo si è consolato con numerose nuove fiamme: dal volto di Real Madrid Tv, Lucia Villalon, alla pilota Alejandra Manriquez, dall’italiana Cristina Buccino a Eiza Gonzalez fino alla modella colombiana Paula Suarez. E infine la sua ultima fidanzata Georgina Rodriguez che secondo i tabloid spagnoli potrebbe addirittura sposare CR7 nel 2018.

5) Il no ai tatuaggi e lo stile di vita sano

Cristiano Ronaldo è molto attento alla cura del suo corpo. Maniacale nell’attenzione agli allenamenti, altrettanto attento in tutto quello che può aggiungere appeal al suo aspetto estetico. Ha destato a tal proposito grande attenzione, l’assenza sul suo corpo di tatuaggi. Come mai CR7 ha deciso di non ricorrere a quella che è una pratica assai diffusa tra i calciatori? Sulla rete sono circolate negli anni, vari ipotesi e la più gettonata soprattutto in Spagna è quella relativa ad un motivo di salute. Essendo un donatore di sangue Ronaldo si è sempre rifiutato di sottoporsi alle cure dei tatuatori. Uno stile di vita esemplare quello di Ronaldo che non fuma e soprattutto non beve. Nel secondo caso, una scelta legata anche ai ricordi della tragica scomparsa del padre proprio per le conseguenze dell’alcolismo

6) Ronaldo, Re Mida dello sport

Cristiano Ronaldo è una sorta di Re Mida dello sport. Non è un caso che il portoghese nel 2016 sia stato l’atleta più pagato in assoluto. 88 i milioni incassati grazie a 56 milioni di stipendio a cui si aggiungono 32 milioni di sponsorizzazioni. Un patrimonio da circa 204 milioni di euro per il fenomeno del Real Madrid che pochi mesi fa ha deciso di uscire allo scoperto, rivelando le cifre dei suoi introiti anche per smentire le voci relative a presunte evasioni fiscali. Auto da mille e una notte, aereo privato, casa da sogno, loft extralusso nel cuore di Manhattan e una catena di hotel che ha il suo marchio ovvero CR7.

7) CR7 campione di generosità

Tanti soldi incassati, ma anche tanti fondi riservati ad iniziative di beneficenza. Nonostante un atteggiamento spesso spocchioso in campo che gli ha attirato le antipatie dei suoi avversari, Ronaldo nel corso degli anni ha dimostrato di avere, come si suol dire, un cuore grande. Oltre ad aiutare la sua famiglia, sua madre e i suoi fratelli, CR7 si è reso protagonista di donazioni record come quella di quasi 80mila euro per un bambino di 10 anni alle prese con un delicato intervento al cervello. Investimenti anche a sostegno della lotta al cancro per i centri che combattono l’alcolismo, un’esperienza che il calciatore ha vissuto da vicino, con il padre prima e il fratello Hugo poi. Recentemente il lusitano ha addirittura donato 3 milioni di euro alle famiglie dei calciatori della Chapecoense deceduti nel tragico incidente aereo avvenuto in Colombia. Non a caso è lui il calciatore che dona più soldi in beneficenza, secondo le ultime statistiche provenienti dagli States.

8) I riti scaramantici di Cristiano Ronaldo

Nella biografia del campione d’Europa pubblicata dal The Sun sono state rese note alcune particolarità relative allo stesso calciatore e alle sue piccole scaramanzie. Prima di scendere in campo per esempio Ronaldo indossa sempre per primo il calzino destro, per poi fare il primo passo in campo con lo stesso piede. Sul pullman della squadra si siede sempre in fondo, mentre sull’aereo vuole stare sempre in avanti. Maniacale la sua attenzione alla capigliatura che lo porta anche nell’intervallo delle partite a ricorrere ad interventi particolari per mettere tutto in ordine.

9) L'osso in più nella caviglia destra

Un dato assai curioso riguarda la struttura fisica di Cristiano Ronaldo. Il calciatore abile a calciare con entrambi i piedi, ha una particolare conformazione della caviglia destra, con un ossicino in più rispetto al 90% della popolazione mondiale. Una situazione che contraddistingue solo pochissime persone dunque e che finora a quanto pare ha rappresentato un vantaggio per il portoghese che non ha mai fatto riferimento in pubblico a questo particolare frammento osseo.

10) La suite privata nel centro sportivo del Real

Che Ronaldo non sia un giocatore come tutti gli altri al Real Madrid è cosa nota. In particolare però è curioso quanto emerge sui privilegi che il club gli ha riservato negli ultimi anni. CR7 dispone presso il centro sportivo delle Merengues una suite privata, e sfarzosa dove può allenarsi anche in completa solitudine concentrandosi meglio. Si può entrare nella stessa solo grazie al riconoscimento delle impronte digitali e nella stessa è presente anche una macchina aerobica (che il giocatore ha anche nella sua abitazione) della Nasa per simulare gli effetti della corsa senza gravità aumentando la conicità dei suoi muscoli.

356 CONDIVISIONI
781 contenuti su questa storia
autopromo immagine
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni
api url views