Quando il giovane centrocampista del Napoli Diawara si è presentato dal dischetto al 72’ del match con il Manchester City lo stupore è stato enorme. Perché mai aveva segnato un gol questo centrocampista e perché il Napoli ha in rosa tanti giocatori con i piedi buoni e con maggiore esperienza, che in passato sono stati rigoristi. Diawara è stato freddo e soprattutto preciso ed ha realizzato il primo gol della sua carriera. Quel gol non ha cambiato l’esito del match, vinto per 2-1 dalla squadra di Guardiola. Ma quel rigore ha spezzato un’incredibile serie di rigori non trasformati contro il Manchester City.

Da Messi a Ibra, a Hart e al City su rigore non si segna

Il 24 febbraio del 2015 il Barcellona vince la gara d’andata degli ottavi all’Ethiad Stadium, ma dal dischetto Leo Messi non riesce a fare gol. Perché Joe Hart intuisce la sua conclusione. Nel mese di settembre, in un’altra edizione della Champions, il City gioca a Moenchengladbach, vince 2-1 e ringrazia Hart che respinge una conclusione di Raffael. Nel quarto tra PSG e Manchester City, del mese di aprile, Hart è ancora grande protagonista quando respinge una conclusione di Ibrahimovic.

Caballero neutralizza Neymar e Falcao

Altro giro, altro rigore parato, ma con un altro portiere. Hart è andato al Torino, Bravo è stato bocciato da Guardiola e in porta c’è Caballero, che si toglie lo sfizio di parare, a ottobre 2016, un rigore a Neymar. L’esperto portiere argentino si ripete a febbraio quando neutralizza la conclusione di un altro sudamericano Falcao, in un fantastico 5-3 tra il City e il Monaco.

Mertens sbaglia, Diawara batte Ederson

I pali del Manchester City li difende ora il portiere brasiliano Ederson, per molti sosia del cantante Fedez, che si è trovato a fronteggiare contro il Napoli ben due rigori. Il primo lo ha respinto, quello di Mertens, che non lo ha calciato bene. Mentre quando l’ex Benfica si è trovato davanti Diawara non è riuscito a opporsi, nonostante sia riuscito ad intuire la conclusione. L’insospettabile Diawara è riuscito nell’impresa di segnare un rigore al City, cosa che negli ultimi due anni e mezzo non era riusciti a campionissimi del calibro di Ibra, Neymar e Messi.