Alessandro Del Piero crede fortemente nelle potenzialità della Juventus. La grande gloria bianconera, che nella stagione 1995-1996 partecipò alla conquista dell'ultima Champions della Vecchia Signora, ha fiducia nel gruppo di Allegri impreziosito da Massimiliano Allegri. Con Cristiano Ronaldo, le ambizioni della Juve sono aumentate in maniera esponenziale e a detta di Pinturicchio ci sono tutte le promesse per conquistare la "Coppa dalle grandi orecchie" in questa annata, o nella prossima.

Alessandro Del Piero e i ricordi per Juventus-Ajax

In occasione dell'Uefa Champions League Tour, Alessandro Del Piero ha parlato della Juventus. I bianconeri nei quarti di Champions affronteranno l'Ajax. Un confronto che evoca bei ricordi nella mente dell'ex numero 10 che grazie alla vittoria in finale sui Lancieri alzò al cielo il massimo trofeo continentale nel 1996. A Marca Del Piero ha dichiarato: "È un'era diversa e il calcio è cambiato molto . Allora l'Ajax era una squadra migliore, perché avevano vinto la Champions League e avevano talenti che in un paio d'anni hanno giocato nelle squadre più grandi. Ma il modo con cui questo Ajax ha battuto il Real Madrid è stato fantastico".

La Juventus vincerà la Champions, parola di Del Piero

Ma questa Juventus può vincere la Champions? Del Piero è fiducioso anche alla luce della presenza di Cristiano Ronaldo: "Con l'Atletico è stata una grande impresa, ma chi conosce questa società non è rimasto sorpreso. Questa Juve sta facendo la storia e la Champions arriverà. Cristiano Ronaldo è stato preso per questo, ma se non succederà quest'anno non sarà un fallimento. La tripletta di CR7 con l'Atletico? Ecco perché la Juventus l'ha comprato. Lui è un campione che ha già vinto il titolo, che sa come giocare questo tipo di partite così difficili. È concentrato su quell'obiettivo, la Juve lo ha preso per questo e il piano fino a ora sta andando alla perfezione. Mi ha sorpreso vederlo arrivare alla Juve, ma non molto. Cristiano voleva una squadra che valeva nel mondo e scegliere la Juve è stato un grande affare".

Se la Juve dovesse fallire non sarebbe un fallimento per Del Piero

Se qualcosa dovesse andare storto in questa annata, la Juventus ci riproverà l'anno prossimo. Del Piero si è confermato ottimista: "Non vincerla questa stagione non sarebbe un fallimento, è una parola troppo grande che non userei. Il progetto è vincerla con Cristiano, ha firmato per alcune stagioni, se ci riesci subito è meglio, ma non è detto. Si parla di momenti diversi, la Juve non era favorita. Raggiungere la finale è già di per sé un risultato importante, ma prima o poi vinceranno nuovamente la Champions League. Questa Juventus sta facendo la storia".

Del Piero sorpreso dal ritorno di Zidane al Real Madrid

In conclusione una battuta sull'amico Zidane approdato al Real Madrid: "Il ritorno di Zizou al Real? Sono rimasto un po' sorpreso, soprattutto perché lo ha fatto prima di quanto mi aspettassi. Zizou ama Madrid, vive con la sua famiglia e ha un ottimo legame con il club. Non è stata una grande sorpresa, ma è successo molto presto. Penso che Florentino abbia avuto la chiara idea di riportare Zidane, che ha vinto tre Champions League di fila. È un'operazione intelligente. Zidane alla Juve? È un amico, mi piacerebbe rivederlo. Ma la Juve ha già un grande allenatore e lui sta bene a Madrid".