Le ha provate tutte pur di continuare a giocare a calcio, ma alla fine Dario Scuderi ha dovuto sventolare bandiera bianca. Il giovane talento italiano del Borussia Dortmund è costretto a ritirarsi a soli 21 anni a causa delle conseguenze del gravissimo infortunio rimediato nel 2016, per cui ha rischiato addirittura l'amputazione della gamba. La sua vicenda che ha commosso il mondo del calcio, con tanto di messaggi d'incoraggiamento di campioni come Totti, Iniesta e Neymar, purtroppo si chiude senza il lieto fine. Il club tedesco però è pronto a non lasciarlo solo, e potrebbe offrigli un ruolo nelle proprie scuole calcio.

https://twitter.com/BlackYellow/status/1145282713252970496
in foto: https://twitter.com/BlackYellow/status/1145282713252970496

Chi è Dario Scuderi, la storia del giovane talento italiano del Borussia Dortmund

La storia di Dario Scuderi ha commosso tutti. Il giovane talento siciliano in forza alle Giovanili del Borussia Dortmund nel 2016 ha rimediato un terribile infortunio. Nel corso di una partita di Youth League, il classe 1998 si è rotto il crociato, il menisco, e tutti i legamenti. I problemi di circolazione del sangue hanno fatto ipotizzare anche la necessità di un'amputazione della gamba fortunatamente scongiurata.

Scuderi, il sogno di tornare a giocare e la delusione per il ritiro

Dopo una lunga riabilitazione e uno stop di due anni, Scuderi che ha ricevuto i messaggi di tante stelle del calcio, come Totti, Iniesta e Neymar, è tornato a correre. Una situazione che gli ha permesso di essere aggregato alla seconda squadra del Borussia, dove però non è riuscito a giocare nemmeno un minuto. La paura di un nuovo infortunio, si è rivelata troppo forte per il ragazzo che è stato costretto ad appendere le scarpette al chiodo, a soli 21 anni. Queste le sue parole a Ruhr Nachrichten: "Non è stata una decisione facile da prendere, giocare a calcio è sempre stato il mio sogno più grande e ho fatto di tutto affinché si avverasse – riporta Sky Sport – Ho lottato, ho avuto offerte per continuare a giocare. Ma il Borussia è la mia famiglia e non vedo l’ora di intraprendere una nuova avventura".

Il Borussia Dortmund offre un lavoro a Scuderi

L'ufficialità del suo ritiro è arrivata anche attraverso una nota del Borussia: "Tre anni fa Dario Scuderi (BVB II) ha riportato un orribile infortunio al ginocchio. Dopo un continuo combattimento e una riabilitazione intensiva, ha deciso di terminare la sua carriera professionale per paura della ricaduta. Farai per sempre parte della famiglia Dortmund". Cosa farà ora Dario Scuderi? Il club tedesco con un bel gesto ha intenzione di offrirgli un impiego nelle Giovanili, con la possibilità di crescere nel club, non da calciatore ma almeno da collaboratore tecnico.