Nella scorsa estate, Parigi ha applaudito la parata dei campioni del mondo di Didier Deschamps. A distanza di mesi, la capitale francese è invece oggi piombata nella disperazione per l'incendio che ha colpito e devastato la cattedrale di Notre Dame: uno dei simboli più conosciuti nel mondo della "Ville Lumiere". Alle lacrime dei parigini, si sono così unite anche quelle dei protagonisti del mondo dello sport e del calcio.

Il Napoli di Aurelio De Laurentiis, che nello scorso ottobre giocò al Parco dei Principi in occasione della gara del girone di Champions League, è stato tra i primi a piangere per Notre Dame: "Tutto il Napoli è attonito per l’incendio che sta devastando Notre Dame, uno dei luoghi più importanti della cultura e dell’arte al mondo".

Le lacrime di Mbappé

Un messaggio toccante e sentito, che ha anticipato di pochi minuti quello pubblicato dal canale social del Paris Saint-Germain: "Immagini terribili della Cattedrale di Notre Dame, uno dei monumenti più belli di Parigi in fiamme. Siamo vicini a tutte le persone che si stanno adoperando per spegnere l’incendio". Oltre alla dirigenza e allo staff tecnico del club di Nasser Al-Khelaifi, anche gli stessi giocatori del Psg sono rimasti attoniti di fronte a questa incredibile disgrazia.

Tra i campioni francesi, particolarmente toccati da ciò che è successo alla cattedrale di Notre Dame, anche lo stesso Kylian Mbappé: uno dei simboli del Paris Saint-Germain e della Francia campione del Mondo. Il giovane attaccante della formazione di Tuchel, senza parole come tutti i suoi compagni, si è invece limitato a postare una fotografia dell'incendio corredata da un emoticon in lacrime.

💔😢 Sad forThe Cathédrale Notre Dame de Paris 🙏🏾

A post shared by didierdrogba (@didierdrogba) on