In un mercato folle dove i cartellini dei calciatori vengono pagati a peso d’oro, lievitano di conseguenza pure le valutazioni dei calciatori stessi che, appunto, si adeguano alla folle corsa al rialzo di questi ultimi anni. Raggiungendo vette mai lambite prima. E così, con una sessione di calciomercato ancora in pieno svolgimento e i campionati che, alla spicciolata ripartono, ecco i campioni di questo rovente agosto più costosi del momento.

Paris Saint Germain al top: primo Mbappé, secondo Neymar

Il Paris Saint Germain, che in questi anni ha investito non poco per allestire una squadra all’altezza dei sogni e delle ambizioni della proprietà, può vantare i calciatori numeri uno e due di questo elitario ranking dei talenti con una valutazione alle stelle.

Una valutazione pari allo status di questi due top player che nobilitano l’attacco della compagine allenata da Tuchel. Parliamo, senza ulteriori indugi, di Mbappé e Neymar incapaci di portare la Champions League sotto la Torre Eiffel ma abili a mettersi in testa a questa graduatoria, componendo un tandem straordinario, con un market value da 212 milioni di euro per il francese e da 191 per il verdeoro che però, nel corso di questa estate, potrebbe anche abbandonare Parigi e tornare in Spagna con Real Madrid e Barcellona molto interessate a lui.

Messi sul podio, nonostante i suoi 32 anni. Kane a fargli compagnia

Sul podio, stante i suoi 32 anni, c’è un eterno Messi capace, Champions e ritorno maledetto ad ‘Anfield’ a parte, di mettere insieme una delle sue migliori annate in maglia blaugrana. Insomma, invece di appassire con l’età, come i vini buoni, la Pulga non tradisce mai e continua ad essere il leader offensivo, spirituale e tecnico dei catalani.

E questa sua buona vena lo porta ancora ad essere un elemento molto apprezzato sul mercato con i suoi, stando alle valutazioni di Sofascore.com, 163 milioni di euro di valutazione. La migliore in quota Barça.

Con lo stesso prezzo di mercato, poi, c’è un Harry Kane in grande spolvero e che sta entrando, come dicono negli States, nel prime della sua carriera, nel momento topico della sua parabola individuale. Finale di Champions League raggiunta, titolo di capocannoniere dello scorso mondiale, autore di 24 reti nella scorsa annata per un palmares, almeno individuale, che contribuisce ad alimentarne la fama, e il prezzo, per un bomber da 163 milioni di euro e da 183 reti in carriera.

Hazard a quota 161, Salah a 145

A chiudere, due esterni d’attacco che, lo scorso anno, si fronteggiavano viso a viso in Premier League.

Hazard contro Salah con quest’ultimo bravo a vincere nel duello personale grazie al trofeo di pichichi del torneo inglese ma anche al successo, storico, in coppa campioni.

Sul piano eminentemente dei conti, invece, il trofeo va al belga che batte l’egiziano 161 milioni di euro a 145 secondo le valutazioni di Sofascore.com.