Il calciomercato è ormai concluso e con esso tutte le emozioni che hanno contrassegnato una delle estati più calde dal punto di vista delle trattative. L’Italia è stata meta di campioni, ritorni importanti, calciatori a caccia di gloria o di riscatto. Ma è stata anche l’annata dei giovani talenti. Di pari passo con il mercato infatti quest’anno ha camminato anche l’Europeo Under 19 che ha messo in mostra alcuni dei più promettenti giovani del panorama azzurro.

Per alcuni di loro questa stagione potrebbe essere quel del lancio ufficiale nel calcio che conta, per altri invece la consapevolezza di potersi giocare chance importanti in una big anche partendo da seconda o terza scelta. Al termine del mercato dunque, a scatola chiusa, abbiamo provato ad isolare 5 calciatori, o coppie di essi, che ad oggi rappresentano i profili più giovani nelle attuali rose di Serie A (potrebbero anche essere dirottati in Primavera dopo l’inizio del campionato). Vediamo dunque chi sono attraverso questa speciale top 5.

La Spal di Salvatore Esposito

Ora non mi spaventate mica sentendo che uno dei calciatori più giovani del nostro campionato si chiami Salvatore Esposito. Già, perchè non si tratta del noto attore campano che ha interpretato ‘Genny Savastano’ nella fiction ‘Gomorra’, ma semplicemente un centrocampista classe 2000 che la Spal ha prelevato dall’Inter e che ha subito aggregato alla prima squadra.

La carriera di Esposito (Transfermarkt)
in foto: La carriera di Esposito (Transfermarkt)

Per lui il club ferrarese si è spinto fino all’acquisto definitivo con un contratto di 4 anni per un ragazzo nato nell’ottobre del 2000. E che dire di Emanuel Vignato, uno dei più giovani della Serie A, 17 anni, al pari di Esposito, che gioca nel Chievo, uno dei club più ‘anziani’ del campionato italiano. Vignato è trequartista o seconda punta ed è italo-brasiliano. Di lui si parla davvero un gran bene.

Portiere dal futuro assicurato: ecco Plizzari e Daga

Ecco dunque il primo dei protagonisti di questi Europei Under 19 che hanno sancito la sconfitta dell’Italia in una finale pazzesca contro il Portogallo: stiamo parlando di Alessandro Plizzari. Il portiere classe 2000 del Milan ha difeso la porta azzurra subendo anche qualche gol di troppo, ma è pur sempre uno dei profili che i rossoneri stanno tenendo bloccato il più possibile in caso di addio di Donnarumma.

Nonostante la retrocessione dello scorso anno con la Ternana, Plizzari resta uno dei profili più interessanti sul panorama giovanile. Come lui, potrebbe esserlo anche Riccardo Daga, estremo difensore di 18 anni del Cagliari che in Sardegna partirà alle spalle di Rafael e Cragno e con ogni probabilità finirà poi in Primavera. Ma Maran lo tiene sott’occhio.

Bianda: l’acquisto ‘dimenticato’ della Roma

Sono arrivati Marcano, Coric, Pastore, Cristiante, Kluivert, Olsen, Mirante, ma di lui forse neanche i tifosi romanisti si ricordano. Già, perchè le operazione del club giallorosso (ultima quella dell’acquisto di Nzonzi dal Siviglia), hanno fatto passare in secondo piano il giovane colpo William Bianda. Il difensore 18enne francese dei giallorossi, oltre ad essere il più giovane della rosa a disposizione di Di Francesco, è anche uno dei giocatori che a differenza dei suoi pari età, ha ampi margini di giocare.

DiFra gli potrebbe infatti concedere qualche minuto, magari in Coppa Italia al fianco di Marcano, ma spetterà all’ex Sassuolo valutarne i tempi. Nel frattempo però lui si allena, e dopo essere stato pagato 6 milioni da Monchi per strapparlo al Lens, la società si aspetta almeno di poterne ricavare un domani un’ottima plusvalenza. Grinta, carattere e fisico non gli mancano a questo nuovo classe 2000 che la Roma ha pensato bene di mettere sotto contratto.

Bettella e Frattesi la coppia dell’Under 19 italiana

Ma ritorniamo nuovamente alla nostra Italia spettacolare, quella che ci ha fatto dimenticare la delusione di non aver partecipato con la selezione A al Mondiale in Russia. Quell’Under 19 azzurra che è andata avanti anche grazie al talento di giovani come Bettella e Frattesi.

💙

A post shared by Davide Bettella 🇮🇹 (@davidebettella) on

Il primo, è passato quest’estate dall’Inter all’Atalanta che ha fiutato l’affare e non ha esitato un attimo pur di vedere alla corte di Gasperini un difensore di così grandi margini di miglioramento. Classe 2000, il tecnico dei bergamaschi potrebbe tenerlo in rosa e magari lanciarlo anche in campo dato che al momento il posto di Caldara ce l’ha Mancini, ma nulla è ancora deciso.

Il valore di mercato di Frattesi (Transfermarkt)
in foto: Il valore di mercato di Frattesi (Transfermarkt)

Così come vorrebbe tanto fare la differenza nel Sassuolo Davide Frattesi che a 18 anni ha già raggiunto il valore di mercato pari a 1 milione di euro. Bella soddisfazione per il centrocampista romano che in Emilia, con uno come De Zerbi che valorizza molto i giovani, potrebbe davvero esplodere.

Da Caligara a Candela che spettacolo questi due giocatori

E chiudiamo invece questa nostra top 5 con altri due ragazzi della scuola italiana che avranno sicuramente tanto da dimostrare al nostro campionato di A per farsi apprezzare anche dai più scettici. Stiamo parlando di Fabrizio Caligara e Antonio Candela. Quest’ultimo, classe 2000, è il più giovane della rosa del Genoa e da terzino destro potrebbe seriamente mettere in difficoltà Ballardini e soffiare un posto da titolare per la prossima stagione date le sue ottime attitudini in fase d’accelerazioni e difensive.

Recovering

A post shared by Fabrizio Caligara (@cali_fabri) on

Il primo invece, è un vecchio pallino di diverse società che avrebbero voluto averlo in rosa, ma alla fine l’ha spuntata il Cagliari che ha potuto accogliere il talento cresciuto nel settore giovanile della Juventus e che adesso in Sardegna vuole dimostrare il suo valore. Valore di mercato di 1 milioni di euro è un giocatore versatile capace di adattarsi in ogni zona del centrocampo. Maran potrebbe far crescere in ‘nuovo Barella’.