A due giorni dall’eliminazione della Juventus in Champions League è apparso un video in cui si vede Cristiano Ronaldo che, al termine della partita con l’Ajax, sembra dire ai compagni di squadra che è mancata la personalità per affrontare un impegno così importante. Mimica molto eloquente che ha fatto il giro della Rete e confermato il malessere del calciatore per nulla abituato dopo 8 anni, a non essere almeno in semifinale: “Ce la siamo fatta sotto”. Quel gesto iconico ha fatto sì che si scatenassero una serie di voci sul futuro del portoghese, che lo scorso luglio firmò un quadriennale con i bianconeri. Ma l’entourage del cinque volte Pallone d’Oro ha messo a tacere quei rumors.

  • CR7 anche nella prossima stagione vestirà la maglia della Juventus. A delle condizioni, però… Una su tutte, che la squadra venga rinforzata per puntare alla vittoria della Champions.

Allegri conferma: Cristiano Ronaldo resterà alla Juventus

Sono state fatte tante supposizioni, tantissime ipotesi, ma come indicato da più parti  Cristiano Ronaldo non lascerà la Juventus la prossima estate. Allegri, che non è ancora saldissimo per la prossima stagione, nella conferenza stampa della vigilia del match scudetto con la Fiorentina ha detto a chiare lettere che il bomber non si muove: “Ronaldo è il futuro della Juventus. Si è messo a disposizione dei compagni di squadra segnando tante reti, sono convinto che l’anno prossimo farà ancora meglio”.

Cristiano Ronaldo a caccia del gol perduto in Serie A

La festa scudetto, probabilissima, perché con la Fiorentina serve un pareggio, potrebbe diradare le nuvole che sono all’orizzonte. Cristiano Ronaldo parla molto poco con la stampa ma sui social è attivissimo e probabilmente il portoghese il suo futuro potrebbe annunciarlo con un post su Instagram magari nella festa scudetto. Quello che è certo che CR7 vuole tornare a segnare anche in Serie A, che ha snobbato negli ultimi due mesi. Il portoghese ha saltato le ultime sei di campionato e non fa gol nel campionato italiano da otto partite (l’ultimo gol al Frosinone) pochi giorni prima dell’andata con l’Atletico Madrid.