In 12 finali giocate in carriera Cristiano Ronaldo ha sempre vinto. L'ultima in Nations League con il suo Portogallo contro l'Olanda battuta da una rete di Guedes. Tra squadre di club e selezione lusitana è il trofeo numero 30 nel palmares di CR7, il secondo con la maglia della sua nazionale ma questa volta conquistato da protagonista. Nel 2016 fu costretto ad abbandonare il campo per infortunio e guidò i compagni di squadra dalla panchina al trionfo nell'Europeo giocato in Francia.

Trenta titoli più cinque Palloni d'Oro fanno bella mostra nella bacheca assieme ai record infranti in 17 anni, dal primo hurrà con lo Sporting Lisbona – quand'era un giovanotto di belle speranze – fino alla coppa sollevata ieri sera e caricata in spalla con l'espressione di chi dice "anche questa è fatta". Manchester United, Real Madrid e infine la Juventus le altre formazioni nelle quali ha lasciato il segno. A 34 anni non ha alcuna intenzione di fermarsi e prova a farsi largo nella classifica dei calciatori più vincenti: è a -3 da Lionel Messi, un po' più staccato dalla falange blaugrana costituita da Xavi, Iniesta e Piqué, oppure da Ryan Giggs, Maxwell e Dani Alves, quest'ultimo dominatore assoluto con ben 41 successi.

I numeri parlano da soli – ammette il campione portoghese a fine gara – e l’ho dimostrato durante tutta la mia carriera. Vincere aiuta a vincere, trofei collettivi e individuali, ma non ne faccio un'ossessione. Quest’anno ho vinto tre trofei… stavo bene, cosa posso fare di più?

Quali sono i 30 trofei vinti da Cristiano Ronaldo in carriera

A 17 anni arriva la prima gioia per Cristiano Ronaldo: è in panchina nella finale contro il Leixões ma assieme allo Sporting Lisbona farà festa per la conquista della Supercoppa portoghese. Il trasferimento al Manchester United segna un punto di svolta: è a Old Trafford che, sotto la direzione sapiente e paterna di Alex Ferguson diventa un campione: al di là del Pallone d'Oro, trionfo personale, saranno 10 i titoli ottenuti tra le fila dei ‘diavoli rossi' di Manchester (Champions League, Mondiale per club, 3 Premier League, una FA Cup, 2 Coppe di Lega Inglese, 2 Community Shield).

Il passaggio al Real Madrid nell'estate del 2009 fu un po' come sistemarsi nella cabina della navicella per essere ‘sparato' nello spazio. Tra i blancos CR7 diverrà leggenda e alimenterà il mito di calciatore indistruttibile, una specie di Terminator programmato per vincere (15 con le merengues), far gol a raffica, stabilire e infrangere primati: 5 Champions League, 3 Mondiali per club, 2 Supercoppe europee, 2 titoli nella Liga, 2 Coppe del Re e 2 Supercoppe spagnole. E siccome vincere aiuta a vincere, trovò anche il tempo per strappare un Europeo e altri 4 Palloni d'Oro. Dall'estate scorsa è in Italia e per adesso s'è dovuto accontentare di uno scudetto e di una Supercoppa italia. Magari gli riesce di vincere la Champions anche a Torino.