Il derby tra il suo Valencia e il Levante si è rivelato assai amaro per Cristiano Piccini. Il difensore della Nazionale azzurra, è stato costretto ad abbandonare il campo in lacrime e con il supporto dello staff medico dei "Pipistrelli" a causa di un infortunio. Il classe 1992 ha rimediato un colpo durissimo sul fianco ed è stato trasportato in ospedale. I primi esami hanno evidenziato per lui un trauma renale.

Cristiano Piccini, infortunio in Valencia-Levante. Cosa è successo

Cristiano Piccini è partito titolare nella sfida tra il Valencia e il Levante, vinta poi dai padroni di casa con il risultato di 3-1. Al 32′ del primo tempo però il calciatore italiano è finito ko: dopo uno scontro fortuito con un avversario Piccini ha accusato un dolore molto forte all'altezza del fianco, dovuto ad un colpo rimediato al costato. Nemmeno l'aiuto dello staff medico inizialmente è bastato per risollevare il dolorante Piccini, che dopo qualche minuto seppur a fatica si è rialzato. Molto lentamente e in lacrime, il calciatore con l'aiuto dei collaboratori è riuscito ad arrivare negli spogliatoi.

Come sta Cristiano Piccini e cosa si è fatto

Cristiano Piccini dopo essere stato trasportato fuori dallo stadio in barella, è stato accompagnato direttamente in ospedale. Cosa si è fatto? A fare il punto della situazione, che è sembrata subito preoccupante ci ha pensato il Valencia con una nota ufficiale nella notte: "Secondo i test a cui è stato sottoposto in un centro ospedaliero, Cristiano Piccini presenta un trauma renale. Il calciatore rimarrà stasera sotto osservazione. In attesa di evoluzione". La speranza è che Cristiano Piccini possa rimettersi presto dall'infortunio per offrire il suo contributo alla causa della formazione spagnola. Il calciatore è reduce da un'altra stagione convincente, e dopo una lunga gavetta ha dimostrato di essere pronto per un altro salto di qualità. Anche Roberto Mancini ormai sembra voler fare costante affidamento su di lui nella giovane Nazionale azzurra.