Se Juric ha smentito pubblicamente Balotelli spiegando che al Bentegodi non c'è stato alcun coro razzista nei suoi confronti, il capo ultrà dell'Hellas Verona Luca Castellini è andato oltre. Il leader della tifoseria organizzata gialloblu in un'intervista ha puntato il dito contro il centravanti che, a suo dire, si sarebbe reso protagonista di una vera e propria "pagliacciata". Gli ululati razzisti, certificati da un video registrato dagli spalti, sarebbero secondo Castellini opera di pochissimi tifosi che però lui non escluderebbe dalla curva. Come se non bastasse poi, ha rincarato la dose con dichiarazioni a dir poco discutibili: "Balotelli è italiano perché ha la cittadinanza italiana ma non potrà mai essere del tutto italiano".

Cori razzisti a Balotelli in Verona-Brescia, il capo ultrà dell'Hellas attacca il centravanti

Il caso degli ululati razzisti nei confronti di Mario Balotelli in Verona-Brescia continua a far discutere. Il centravanti dopo aver scagliato il pallone contro i tifosi avversari ha minacciato di lasciare il campo, con il direttore di gara che ha sospeso il match per 4′ con tanto di messaggio diffuso attraverso gli altoparlanti per far terminare il becero fenomeno. Se Juric ha dichiarato di non aver sentito alcun coro razzista, pur bacchettando ogni tipo di discriminazione all'interno degli stadi, il capo della tifoseria organizzata dell'Hellas Verona Luca Castellini si è spinto oltre, attaccando duramente il centravanti del Brescia

L'accusa del capo ultrà del Verona Castellini a Mario Balotelli

Il capo ultrà del Verona intervistato al ‘Morning show' dell'emittente veneta Radio Café ha infatti dichiarato: "Balotelli, che è un giocatore finito, ha deciso ieri, spinto secondo me da qualcuno e qualcosa, a fare quella pagliacciata e a lanciare il pallone in curva. L'anno prossimo Balotelli non gioca più a calcio, andrà in televisione a fare la primadonna. Appena è stato sotto la curva del Verona ha deciso di lanciare il pallone. A Verona lui si infastidisce perché gli cantiamo ‘Mario Mario' e lui preferisce essere insultato, come fanno tutti quanti. Ha infamato Verona".

Le immagini dei video smentiscono il capo ultrà del Verona sugli ululati a Balotelli

A smentire Castellini però ci sono le immagini dei video registrati all'interno della curva che sembrano certificare gli ululati nei confronti di Mario Balotelli. Il capo ultrà ha minimizzato, spiegando che potrebbe trattarsi di pochissimi elementi. Questi però a suo dire non dovrebbero essere esclusi dagli stadi: "Ci sarà qualcuno che lo ha fatto, dieci persone, sette".

Per l'ultrà del Verona, Balotelli non è del tutto italiano

E per chiudere poi Castellini ha definito Balotelli non del tutto italiano: "Balotelli è italiano perché ha la cittadinanza italiana ma non potrà mai essere del tutto italiano". E alla domanda se la tifoseria veronese sia razzista, il capo ultrà ha spiazzato tutti con questa risposta: "Ce l'abbiamo anche noi un negro in squadra, che ha segnato ieri, e tutta Verona gli ha battuto le mani".