Archiviata la fase a gironi, i riflettori della Coppa del Mondo 2014 sono tutti puntati sulle partite degli ottavi di finale che prenderanno il via – come da calendario – sabato con la disputa delle prime due gare (alle 18 e alle 22 ora italiana, secondo il fuso orario col Brasile). La sorte s'è divertita a disegnare il tabellone degli abbinamenti tirando fuori dalle curve della memoria dei verde-oro e dal baule dei (brutti) ricordi la leggenda del fantasma Maracanazo.

Brasile-Cile, Colombia-Uruguay e lo spettro del Maracanazo che incombe sui quarti

Quell'incubo legato alla sconfitta contro ogni pronostico subita in finale contro l'Uruguay al Mondiale del 1950 che, anche allora, si giocava in casa. Le vincenti di Brasile-Cile (sabato 28 giugno, ore 18, a Belo Horizonte) e Colombia-Uruguay (sabato 28 giugno, ore 22, a Rio de Janeiro) si troveranno l'una di fronte all'altra nei quarti di finale. Seleçao contro Roja, per la nazionale di Sampaoli è come una missione impossibile perché negli ultimi Mondiali la partita con i brasiliani s'è sempre rivelato un ostacolo insormontabile (in Sudafrica un secco 3-0 rimandò a casa i cileni). Ma quello era un altro Cile… che non aveva calciatori nel pieno della maturità come Vidal, Sanchez e in attacco quel talento incompreso (in Italia e a Napoli) di Edu Vargas. Orfana di Suarez (squalificato per il morso a Chiellini), la Celeste di Tabarez serra le fila e si prepara al match difficile con i ‘Cafeteros', reduci dal Gruppo C dominato con 3 vittorie, 9 gol segnati e solo 2 subiti. Rodriguez, Jackson Martinez, Cuadrado i calciatori decisivi nella prima fase per la selezione di Pekerman.

La vincente di Costa Rica-Grecia contro la vincente di Olanda-Messico

Costa Rica e Grecia (domenica 29 giugno a Recife, ore 22) è l'ottavo di finale che mai nessuno avrebbe immaginato alla vigilia del Mondiale e dei rapporti di forza sulla carta, coi centro-americani che sono riusciti a farsi beffe di avversari ben più quotati come Italia (trafitta dalla ‘donnola' Ruiz) e Inghilterra (con Campbell che s'è tolto lo sfizio di fare marameo agli ‘amici-nemici' della Premier League). La vincente pescherà una tra Olanda e Messico (domenica 29 giugno, ore 18, a Fortaleza). Robben, van Persie le stelle orange di van Gaal: il calciatore più veloce del Mondiale (capace di scattare a una velocità di 37 km/h) e l'olandese volante (per quella rete fantastica che ha annichilito la Spagna)… la Tricolor e avvertita e Ochoa (il portiere che ha bloccato il Brasile con le sue parate) avrà palloni per le sue dita (sei per mano, come ha ironicamente commentato la Rete dopo la prestazione eccezionale contro la Seleçao).

La vincente di Germania-Algeria contro la vincente di Francia-Nigeria nei quarti

Storica qualificazione dell'Algeria agli ottavi di finale del Mondiale in Brasile, la selezione Nordafricana – assieme alla Nigeria – è la seconda nazionale del Continente Nero che supera la fase a gironi. Decisiva la partita contro la Russia di Capello che subisce uno smacco clamoroso con l'eliminazione che ha le fattezze di Slimani e quelle del portiere Afinkeev (protagonista ancora una volta in negativo con un errore decisivo ai fini del risultato e del passaggio del turno). Lunedì (ore 22 italiane, secondo il fuso orario col Brasile) ci sarà la partita con la Germania, tra le due nazionali c'è un precedente che aggiunge in interesse particolare alla sfida. Nel Mondiale in Spagna – 1982 – l'Algeria piegò l'allora Germania Ovest (2-1): una squadra africana al debutto e con calciatori tutt'altro che di rango batte i tedeschi, risultato incredibile. Quella vittoria, però, non bastò per superare lo sbarramento della fase a gironi perché se clamorosa era stata la gara persa dalla Germania altrettanto lo fu il ‘biscotto' che venne servito ai nordafricani: dal confronto coi panzer l'Austria uscì sconfitta ‘solo' per 1-0… risultato che le consentì a entrambe le squadre di qualificarsi a dispetto dell'Algeria. "Non lo abbiamo dimenticato", ha ammesso il ct Vahid Halilhodzic. Chi la spunterà, accedendo ai quarti, troverà lungo la propria strada la vincente di Francia-Nigeria (lunedì, a Brasilia, ore 18 italiane): les bleus contro le Super Aquile (capaci di spaventare anche la Seleccion), con Benzema che non fa sentire la mancanza di Ribery.

La vincente di Belgio-Usa contro la vincente di Argentina-Svizzera nei quarti

Dal Gruppo H esce da capolista il Belgio di Wilmots: i diavoli rossi passano a punteggio pieno, 3 partite e 9 punti (l'ultimo successo porta la firma di Vertoghen, difensore centrale del Tottenham che era entrato nel mirino del Napoli). La Coppa del Mondo perde un'altra delle sue stelle: dopo l'addio forzato di Sergio ‘Kun' Aguero (costretto ad alzare bandiera bianca per infortunio muscolare) si abbina all'eliminazione del Portogallo e di Cristiano Ronaldo. CR7 ce l'ha messa tutta per spingere i lusitani ma la differenza reti ha premiato gli Usa di Klinsmann sconfitti dalla Germania (gol di Thomas Muller, il 4 finora, salito in cima alla classifica cannonieri) nella terza partita del Gruppo G. Il passaggio agli ottavi degli Stati Uniti ha galvanizzato perfino il Presidente, Barack Obama, nell'attesa che la selezione ‘a stelle e strisce' ripeta l'exploit: martedì 1 luglio, a Salvador, affronterà alle 22 (ora italiana) il Belgio. Chi passa sa già che si troverà di fronte una montagna da scalare… Un Messi in stato di grazia rilancia le ambizioni dell'Argentina di Sabella e lancia il guanto di sfida a Neymar (Brasile) anche per lo scettro della classifica marcatori. Le sue magie hanno messo in riga (Gruppo F) Bosnia, Iran e Nigeria: tre colpi di classe che hanno illuminato un'Albiceleste apparsa Lionel-dipendente, ora attesa dal confronto con la Svizzera (qualificata dal Gruppo E come seconda) nel match che si giocherà (sempre martedì 1 luglio, ma alle ore 18 italiane) a San Paolo.

Ottavi, tabellone: calendario, abbinamenti, date, orari delle partite col fuso orario

sabato 28 giugno
P1 – ore 18 Belo Horizonte Brasile – Cile
P2 – ore 22 Rio de Janeiro Colombia – Uruguay
domenica 29 giugno
P3 –  ore 18 Fortaleza Olanda – Messico
P4 – ore 22 Recife Costa Rica – Grecia
lunedì 30 giugno
P5 – ore 18 Brasilia Francia – Nigeria
P6 – ore 22 Porto Alegre Germania – Algeria
martedì 1 luglio
P7 – ore 18.00 Sao Paulo Argentina – Svizzera
P8 – ore 22 Salvador Belgio – Usa