L'Argentina ha trovato un nuovo idolo? Sembrerebbe di sì, ma nessuno ha voglia di dirlo ad alta voce. Lautaro Martinez si è conquistato il posto piano piano nella Seleccìon di Lionel Scaloni dopo essere rimasto fuori nella prima partita della competizione, persa 2-0 contro la Colombia, è sempre partito titolare e ha realizzato 2 reti in tre gare ed è capocannoniere del torneo insieme a Coutinho, Everton e Alexis Sanchez. Le reti dell'attaccante dell'Inter hanno permesso all'Albiceleste di sbloccare le partite contro il Qatar e il Venezuela e queste marcature hanno permesso al Toro di raggiungere quota 6 goal in 10 partite con la maglia della nazionale maggiore.

Si tratta di numeri che paragonati con quelli di altri due calciatori, che ben conosciamo, come Mauro Icardi e Paulo Dybala fanno molto riflettere: Maurito, non convocato per la Copa America, e la Joya, che finora è entrato in campo solo per spezzoni di partita, hanno realizzato solo un goal rispettivamente in 8 e 21 presenze con la Seleccìon. Nonostante la giovane età, classe 1997, e l'etichetta di "nuovo Gabigol" che in Italia gli avevano addossato qualche mese fa, Lautaro si sta facendo notare sempre di più per le se capacità tecniche e per la sua caparbietà nell'essere al servizio della squadra. Questo si era notato anche nei primi mesi dell'anno con l'Inter ma ora è partner d'attacco fisso nella sua nazionale con gente del calibro di Lionel Messi e Sergio Aguero. Mica male.

Lautaro è la bestia nera del Venezuela e di Dudamel

Come già anticipato, Lautaro Martinez ha aperto le marcature nella sfida contro il Venezuela con un astuto colpo di tacco ma non è la prima volta che il Toro si diverte a fare goal alle squadre allenate da Rafael Dudamel. Con la rete nella sfida valida per i quarti di finale della Copa América sono già 4 goal in 4 partite contro la Vinotinto diretta dall'allenatore nato a Barquisimeto.

Nel Sudamericano Sub 20 in Ecuador, giocato nel 2017, l'aveva incrociato nel Gruppo B e la gara finì 0-0 ma qualche giorno dopo, nell'esagonale finale, l'Argentina si impose per 2-0 con un doppietta dell'attaccante cresciuto nelle giovanili del Racing. Lo scorso marzo, con la selezione maggiore, Lautaro è stato l'autore dell'unica rete dell'Argentina nella sconfitta per 3-1 nell'amichevole giocata a Madrid e in Brasile è arrivata la quarta. Cosa penserà Dudamel la prossima volta che incontrerà il Toro?