Una promessa è una promessa. Lo sa bene l'ex portiere, leggenda del calcio sudamericano, René Higuita. Il colombiano classe 1966 prima del fischio d'inizio della Copa America aveva dimostrato di credere ciecamente nelle potenzialità della sua nazionale. A dimostrazione della sua fiducia era così arrivata la promessa di tagliarsi i capelli, in caso di mancata vittoria dei Cafeteros nel torneo continentale. Detto, fatto: la Colombia è uscita ai quarti e Higuita ha dato un taglio netto, dicendo addio alla sua proverbiale chioma.

https://www.instagram.com/higuitarene1/?hl=it
in foto: https://www.instagram.com/higuitarene1/?hl=it

Copa America, la promessa di Higuita per la Colombia

È passato alla storia come uno dei portieri più spettacolari di sempre. René Higuita, ex estremo difensore della Colombia, rappresenta una vera e propria icona per il calcio sudamericano. Dai tentativi di coast to coast in campo palla al piede, agli interventi acrobatici (indimenticabile il "colpo dello scorpione" sfoderato in occasione di un'amichevole contro l'Inghilterra nel 1995), il portiere capellone ancora oggi è un idolo per gli appassionati del calcio. Alla vigilia della Copa America, Higuita che lavora oggi come preparatore dei portieri dell'Atletico Nacional, si è lasciato andare ad una promessa: "Se la Colombia non vince la Copa, mi taglio i capelli". Così ha parlato il leggendario René a conferma della sua grande fiducia nella rappresentativa dei Cafeteros.

Higuita con i capelli corti, la foto su Instagram

E le cose sembravano andare per il meglio per la Colombia, protagonista di un girone convincente chiuso a punteggio pieno. A sorpresa però ecco il flop per la nazionale allenata da Queiroz che si è arresa ai quarti di finale al Cile, dopo i calci di rigore. Una doccia fredda per una squadra che sembrava avere le carte in regola per arrivare fino in fondo, e anche per Higuita che si aspettava un esito diverso. Ogni promessa è debito, ed ecco che Higuita è stato costretto a tagliarsi i capelli rispettando così la parola data. Il tutto è stato documentato sul suo profilo Instagram ufficiale, con tanto di messaggio d'accompagnamento a "tranquillizzare" i fan nostalgici della sua zazzera: "Non preoccupatevi, la prossima missione è farmeli crescere di nuovo".