Va bene, la Copa America era una vetrina troppo importante per ben figurare, si sapeva. Eppure la Giamaica, autentica Cenerentola di questa competizione, non ha perso la faccia. Sì, le partite, quelle sì. Ma uscendo sempre dal campo a testa alta. Tanto che c'è qualcuno nella nazionale giamaicana che a fine gara ha avuto anche la prontezza di immortalarsi tra i campioni delle altre squadre. Come Deshorn Brown, giocatore della Giamaica che appena conclusasi la sfida – persa – contro l'Argentina dove il match winner è stato il ‘napoletano' Higuain, ha chiesto – e ottenuto – di scattare un selfie con il giocatore più forte e rappresentativo del SudAmerica: Lionel Messi.

Selfie col campione – Giocare con il migliore del mondo non è cosa di tutti e non capita tutti i giorni, a meno che non si giochi in Europa e si incontri il Barcellona. Così, calciatore della Nazionale giamaicana Brown, dopo l’onorevole sconfitta in Coppa America, per 1-0, con l’Argentina, ha pensato all'occasione unica e non si è lasciato sfuggire l'attimo: si è fatto passare un cellulare è ha scattato un selfie con Lionel Messi, in mezzo al campo tra la sorpresa e l'ilarità dei suoi compagni di Nazionale.

Carpe diem – Brown non è di certo avvezzo ai grandi palcoscenici calcistici: attaccante classe 1990, Brown è stato convocato per la prima volta in carriera nella Giamaica nell'ottobre del 2013 esordendo da titolare nella sconfitta per 2-0 contro gli Stati Uniti. Il 2 marzo 2014 ha realizzato la prima rete con la nazionale, nel successo per 0-2 contro le Barbados e poi è rimasto nel giro della selezione fino all'attuale partecipazione alla Copa America 2015. D oggi però vanta anche un piccolo personale primato di notorietà: potrà raccontare di aver affrontato il più grande calciatore di sempre, nella partita che celebrava le sue 100 presenze, e potrà testimoniarla con l’autoscatto che ha già fatto il giro del mondo tra televisioni e social network (da cui è stata tratta la fotografia).