La vittoria al Tardini di Parma, nella prima giornata di campionato, dovrebbe aver riportato un po' di tranquillità in casa Juventus. Il condizionale è però d'obbligo, considerato il problema fisico che ha costretto Maurizio Sarri a rimanere a casa in occasione della partita contro i gialloblu di D'Aversa. Le condizioni di salute del tecnico stanno lentamente migliorando, ma servirà ancora qualche giorno per rivederlo in panchina.

Nonostante le parole dello staff medico societario, che ha parlato di un "un buon decorso clinico", il problema dell'allenatore della Juventus è infatti motivo di discussioni sui social. Sono molti i tifosi che hanno infatti avanzato più di un dubbio sulle sue reali condizioni di salute. Forse suggestionati dal fulmine a ciel sereno della malattia di Sinisa Mihajlovic, in molti si sono chiesti se è stata davvero una polmonite ad aver messo fuori gioco il mister juventino.

Le voci sui presunti problemi con lo spogliatoio della Juventus

Da quando Maurizio Sarri è entrato in infermeria, supposizioni e indiscrezioni stanno ormai facendo il giro del web. Il nome del tecnico di Figline Valdarno è infatti spesso in "trending topics", e non sempre per le news sulla sua malattia. Dietro alla polmonite, c'è infatti chi ci ha visto altro. Una tesi suffragata da quei messaggi vocali di un noto giornalista molto vicino alla Juventus, nei quali si è parlato apertamente di un grave problema all'interno dello spogliatoio bianconero.

Secondo questa tesi, Sarri avrebbe tutto lo spogliatoio contro e non avrebbe instaurato un ottimo rapporto con Cristiano Ronaldo. Il tecnico sarebbe inoltre ad un passo dall'esonero, con Massimiliano Allegri pronto clamorosamente a tornare. Ascoltando il contenuto di questi messaggi vocali, viene dunque il dubbio che la polmonite dell'ex guida tecnica del Napoli sia solo una "scusa" per nascondere un virus molto più pericoloso e difficile da debellare.