Che in Italia si puntasse poco sui giovani è un fatto da tempo risaputo. Ma che Spagna e Inghilterra facessero ancora peggio del calcio del nostro Paese non è per nulla cosa così scontata. È questo il risultato che maggiormente balza all’occhio analizzando l’ultimo report dell'Osservatorio sul calcio europeo (CIES) che ha stilato la classifica delle squadre con l'età media più bassa d'Europa (ponderata in base ai minuti giocati dai calciatori in campionato in questa stagione) prendendo in considerazione i club che militano nel massimo campionato di 31 federazioni.

Il baby Milan davanti al Valencia e a tutta la Premier.

Fra le prime 100 compagini del Vecchio Continente figurano infatti solo un'italiana, il Milan, collocato al 55° posto con 24,8 anni di media, e una spagnola, il Valencia, 72° con 25,06. Per i rossoneri fondamentale dunque il fatto che Vincenzo Montella abbia dato grande fiducia a giovanissimi come Gianluigi Donnarumma e Patrick Cutrone e che la strategia di mercato della società rossonera si sia focalizzata su rinforzi molto giovani come il 20enne Frank Kessié o il 21enne André Silva. Finite addirittura fuori classifica le inglesi dato che la compagine d’Oltremanica che ha puntato di più sui giovani in questo avvio di Premier League è il Newcastle, che va però a piazzarsi al 113° posto sulle 466 squadre esaminate dal Cies.

Bundesliga e Ligue 1: le vere fucine dei giovani talenti.

Molto meglio vanno invece gli altri due tornei appartenenti alla top 5 d’Europa: la Bundesliga che si presenta con ben 7 squadre fra le prime 100 Bayer Leverkusen, Friburgo, Wolfsburg, Stoccarda, Amburgo, Colonia e Lipsia (12° con 23,37 anni di media), unica squadra dei top 5 campionati a comparire in questa classifica e disputare la Champions League, e la Ligue 1 che invece ne può vantare 6, Rennes, Tolosa, Bordeaux, St.Etienne, Lione e soprattutto il Lille di Marcelo Bielsa, unico club appartenente ai principali campionati europei ad essere presente nei primi dieci posti della graduatoria generale grazie alla sua media età ponderata che si attesta a 22,88 anni.

Stal Kamianske: il club più giovane d’Europa è in Ucraina.

Tornando alla classifica globale la squadra più giovane d'Europa in questo avvio di stagione 2017/18 è l'ucraina Stal Kamianske (21,67 anni) che si piazza in prima posizione davanti all'olandese NAC Breda (21,96) e alla croata Lokomotiva Zagabria (22,37). Chiudono la top 5 la slovacca AS Trenčín (22,57) e la danese FC Nordsjælland (22,78).

Le prime 20 posizioni della classifica dei club più giovani d'Europa (fonte Cies)in foto: Le prime 20 posizioni della classifica dei club più giovani d'Europa (fonte Cies)