A secco Cristiano Ronaldo, ai box per infortunio, Fabio Quagliarella e Piatek, la 29a giornata di Serie A vede come grande protagonista Duvan Zapata che rilancia le ambizioni Champions della sua Atalanta. Ancora in gol anche i napoletani Arek Milik e Dries Mertens che eguaglia Cavani nella storia della società partenopea. Terzo gol (su tre) in questo campionato per Perotti, tanti quanti il millenial Moise Kean che si mette in scia all’ultimo precoce talento italiano Mario Balotelli. Queste e tante altre le principali curiosità riguardo ai bomber di questa ventinovesima giornata della Serie A 2018/2019.

Zapata aggancia CR7 (e insegue Messi)

Giornata senza gol per i tre cannonieri principe di questo campionato con l’infortunato CR7 ai box e Quagliarella e Piatek che hanno terminato senza reti il proprio personalissimo Sampdoria-Milan (match deciso invece dal gol realizzato da Defrel dopo appena 33 secondi che rappresenta il più veloce subito dal Milan in Serie A negli ultimi 15 anni). Ne ha approfittato così l’atalantino Duvan Zapata che con la doppietta rifilata al Parma ha raggiunto in classifica marcatori il portoghese e il polacco a quota diciannove reti diventando anche, con 13 centri, il miglior bomber “da trasferta di questa Serie A, secondo solo al fenomeno Leo Messi in Europa.

Mertens come Cavani in maglia Napoli

Nella top ten dei cannonieri di questo campionato fa un passo in avanti anche Arek Milik che con la rete siglata contro la Roma si è portato a sedici marcature stagionali. Ancora in rete, come nel turno precedente contro l’Udinese, anche il suo compagno di squadra Dries Mertens che con il gol contro i giallorossi ha raggiunto quota 78 sigilli in Serie A con la maglia del Napoli, eguagliato al quarto posto della classifica all time partenopea l’indimenticato Edinson Cavani.

Perotti di rigore, Kean sulla scia di Balotelli

Gol che rappresenta una curiosità statistica arrivato nel match dell’Olimpico è quello siglato su calcio di rigore da Diego Perotti. Per l’argentino infatti si tratta del terzo centro in questo campionato e tutti e tre sono arrivati dal dischetto. Stesso numero di reti per il giovanissimo Moise Kean, autore del gol che ha consentito alla Juventus di battere l’Empoli, che sale così a quota 8 segnature in Serie A in carriera all’età di 19 anni e 31 giorni: l’ultimo a fare meglio di lui nel massimo campionato italiano è stato Mario Balotelli che nel 2009 raggiunse 8 marcature in A all’età di 18 anni e 242 giorni.

La classifica marcatori dopo la 29a giornata della Serie A 2018/2019

  • 21 reti: Quagliarella (6 rigori-Sampdoria)
  • 19 reti: 1D. Zapata (1-Atalanta); Cristiano Ronaldo (5-Juventus); Piatek (2-Genoa/Milan)
  • 16 reti: Milik (Napoli).
  • 13 reti: Caputo (1-Empoli); Immobile (3-Lazio)
  • 12 reti: Petagna (3-Spal)
  • 10 reti: Pavoletti (Cagliari); Mertens (Napoli); Gervinho (Parma); Belotti (4-Torino)
  • 9 reti: Ilicic (Atalanta); Icardi (3-Inter); Insigne (Napoli); El Shaarawy (Roma)
  • 8 reti: Mandzukic (Juventus); Inglese (2-Parma); Defrel (Sampdoria)
  • 7 reti: Benassi (Fiorentina); Ciano (2-Frosinone); Kolarov (2-Roma); De Paul (2-Udinese)
  • 6 reti: A.Gomez (Atalanta); Santander (Bologna); Joao Pedro (1-Cagliari); Stepinski (Chievo); Chiesa, Muriel e Simeone (Fiorentina); Lautaro Martinez (Inter); Higuain (Milan); Dzeko (Roma); Babacar (1-Sassuolo)
  • 5 reti: Mancini (Atalanta); Veretout (3-Fiorentina); Kessie (1-Milan) e Suso (Milan); Zielinski (Napoli); Caprari (Sampdoria); Kurtic (Spal); Lasagna (Udinese)
  • 4 reti: Hateboer (Atalanta); Pellissier (1-Chievo); Krunic (Empoli); Farias (Cagliari/Genoa); Pinamonti (Frosinone); Kouame (Genoa); Keita, Perisic (1) e Politano (Inter); Dybala ed Emre Can (Juventus); Caicedo e Milinkovic-Savic (1-Lazio); Cristante e Fazio (Roma); Ramirez (Sampdoria); Berardi (1), Boateng (2) e Duncan (Sassuolo); Baselli, Iago Falque e Izzo (Torino); Pussetto (Udinese).
  • 3 reti: Gosens e E. Rigoni (Atalanta); Orsolini, Palacio e Poli e Pulgar (3-Bologna); Giaccherini (1-Chievo); Ionita (Cagliari); Zajc (Empoli); D. Ciofani (1-Frosinone); Sanabria (Genoa); Gagliardini e Nainggolan (Inter); Kean, Matuidi (Juventus); Acerbi, Correa, Lulic e Luis Alberto (1-Lazio); Bonaventura, Castillejo e Cutrone (Milan); Callejon, Fabian Ruiz, Ounas e Verdi (Napoli); Bruno Alves (Parma); Perotti (1), Schick, Under e Zaniolo (Roma); Gabbiadini e Linetty (Sampdoria); Antenucci (Spal); Ansaldi e Rincon (Torino)
  • 2 reti: Castagne, Freuler e Pasalic (Atalanta); M'Baye (Bologna); Ceppitelli (Cagliari); Birsa e Meggiorini (Chievo); Di Lorenzo, La Gumina e Silvestre (Empoli); Edimilson, Gerson, Milenkovic e Mirallas (Fiorentina); Lazovic, Pandev (Genoa); Brozovic, D'Ambrosio, De Vrij e Vecino (Inter); Bonucci, Bentancur, Bernardeschi, Khedira, Pjanic e Rugani (Juventus); Cataldi e Parolo (Lazio); Romagnoli (Milan); Younes (Napoli); Barillà, Kucka, L.Rigoni (Genoa/Parma); Florenzi, Pastore e Lo.Pellegrini (Roma); Praet e Saponara (Sampdoria); Boga, Di Francesco, Djuricic, Ferrari e Matri (Sassuolo); Fares e Paloschi (Spal); Meite, N'Koulou e Zaza (Torino); Fofana, Mandragora e Okaka (Udinese)
  • 1 rete: De Roon, Djimsiti, Palomino e Toloi (Atalanta); Calabresi, Danilo, Destro, Mattiello, Sansone e Soriano (Bologna); Barella, Castro, Pisacane e Sau (Cagliari); Djordjevic, Hetemaj, Meggiorini (1), Obi e Tomovic (Chievo); Acquah, Dell'Orco, Mraz, Pasqual (1), Pajac, Silvestre e Ucan (Empoli); Benassi, Biraghi, Dabo, Pezzella e Pjaca (Fiorentina); Cassata, Chibsah, Ghiglione, Goldaniga, Paganini e Valzania (Frosinone); Bessa, Criscito, Hiljemark, Lerager, Romero, Romulo (1-Genoa); Candreva e Joao Mario (Inter); Cancelo, Chiellini, Cuadrado e Douglas Costa (Juventus); Badelj, Luiz Felipe e Marusic (Lazio); Bakayoko, Biglia, Borini, Calhanoglu, A. Pellegrini, Calabria, Musacchio, Paqueta' (Milan); Albiol e Rog (Napoli); Ceravolo, Di Marco, Siligardi e Sprocati (Parma); J. Jesus, Kluivert, Manolas e Nzonzi (Roma); Kownacki e Tonelli (Sampdoria-1); Adjapong, Brignola, Lirola, Locatelli, Marlon, Peluso e Sensi (Sassuolo); Bonifazi, Valoti e Vicari (Spal); Aina, Berenguer e De Silvestri (Torino); Behrami, Stryger, Nuytinck e Teodorczyk (Udinese)
  • Autorete: Djimsiti, Gagliolo, A. Masiello e Toloi (Atalanta); Pulgar (Bologna); Bradaric e Ceppitelli (Cagliari); Bani e Giaccherini (Chievo); Capezzi e Silvestre (Empoli); Lafont (Fiorentina); Ariaudo (Frosinone); Biraschi e Spolli (Genoa); De Vrij e Skriniar (Inter); Emre Can (Juventus); A.Romagnoli (Milan); Juan Jesus (Roma); Lirola (Sassuolo).