L'ottavo scudetto consecutivo, ha avuto un sapore particolare per Giorgio Chiellini. Il difensore toscano ha vinto il suo primo campionato da capitano dopo l'addio di Gigi Buffon. Un motivo d'orgoglio per Chiello che oggi in coppia con Barzagli ha consegnato la coppa allo Juventus Stadium e al presidente Paolo Garimberti. Un'occasione anche per tracciare un bilancio della stagione e per fare il punto sulle sfide future.

Giorgio Chiellini consegna la coppa dello scudetto, la prima da capitano

Capitan Giorgio Chiellini, in coppia con Andrea Barzagli ha consegnato la coppa dell'ottavo scudetto consecutivo allo Juventus Museum. Il classe 1984 ha portato al presidente Paolo Garimberti l'ultimo trofeo vinto dalla formazione bianconera, che si prepara ad aprire un nuovo ciclo dopo l'addio a Massimiliano Allegri. Chiellini ne ha approfittato per raccontare le emozioni dell'ennesimo trionfo con la Juventus. Una vittoria dal sapore speciale, in quanto ottenuta da capitano: "Me li sono goduti tutti, anche se portare la coppa da capitano raddoppia la soddisfazione – ha raccontato Chiellini a Juventus Tv -. Passano gli anni e ci rendiamo conto di quanto sia difficile arrivare alla vittoria, per questo motivo la si assapora maggiormente".

Nuovo ciclo per la Juventus, la speranza di Chiellini

E adesso dopo l'addio di Massimiliano Allegri, la Juventus è pronta per aprire un altro ciclo di successi. Chi sarà il nuovo allenatore? Giorgio Chiellini pensa solo alle prossime sfide che attendono lui e i suoi compagni, a prescindere dalle scelte della società: "Speriamo di alzare altre coppe, abbiamo ancora tanto da dare a noi stessi e anche alla Juventus. Speriamo di tornare tante volte in questa sala trofei". Quello che è certo è che sarà difficile replicare l'ultima stagione in Italia, con un titolo vinto con larghissimo anticipo: "Ogni scudetto è diverso, ma credo che questo sia stato particolare perché abbiamo ammazzato veramente il campionato, abbiamo avuto un rendimento irripetibile vincendo con due mesi di anticipo".

Barzagli allo Juventus Museum con Chiellini

Con Chiellini anche Andrea Barzagli che ha deciso di lasciare il calcio giocato, chiudendo una splendida carriera che lo ha fatto entrare nella storia del calcio italiano con il Mondiale vinto nel 2006 e gli otto titoli vinti con la Juve. Nel suo futuro potrebbe esserci un ruolo da collaboratore tecnico del nuovo allenatore della formazione bianconera. E chissà che in futuro anche lui non possa tornare a portare trofei allo Juventus Museum, non da calciatore: "E' il mio ottavo scudetto, e l'ultimo. Spero che Giorgio continui a vincerne da capitano, anche se sarà molto più difficile"