La Roma blinda uno dei suoi talentini più promettenti. Primo contratto da professionista per il terzino sinistro Riccardo Calafiori. Il classe 2002 terzino sinistro o difensore centrale che fa parte del gruppo dell'Italia Under 16 ed è ormai da tempo inserito sotto età nell'Under 17 giallorossa di Francesco Baldini, ha firmato un contratto fino al 2021 con i capitolini. Monchi crede tanto nelle potenzialità del ragazzo, che ha caratteristiche alla Aleksandar Kolarov.

Terzino di spinta, all’occorrenza centrale. Il giovanissimo prodotto del settore giovanile giallorosso, romano e romanista, nelle ultime due stagioni si è messo in grande evidenza impressionando fin dalla prima partita con l'Under 17 giallorossa per la capacità di sapersi districare bene in entrambe le fasi di gioco, sa spingere e coprire, diventando uno dei migliori terzini italiani della sua età in circolazione. Inoltre può essere schierato anche come difensore centrale, sia in una difesa a tre che a quattro, ruolo nel quale più volte ha giocato all’occorrenza.

A caccia dello scudetto Under 17. E, nonostante i 16 anni appena compiuti, è dotato di una grande personalità che gli permette di non sentire assolutamente la pressione nonostante giochi ormai da anni costantemente contro avversari di uno o due anni più grandi. Per lui in quest’ultima stagione sono state 16 le presenze con la Roma Under 17 di Baldini che ha stravinto il Girone C del Campionato Nazionale Under 17 (i ‘vecchi’ Allievi Nazionali) e che battendo il Milan nei quarti di finale ha appena centrato l’accesso alla Final Four che si aprirà domani e che vedrà Calafiori e compagni affrontare il Torino in semifinale per poi, in caso di successo, vedersela in finale con la vincente di Atalanta – Juventus.

La scheda anagrafica di Riccardo Calafiori (fonte Transfermarkt)
in foto: La scheda anagrafica di Riccardo Calafiori (fonte Transfermarkt)

Una prima parte di 2018 da incorniciare. Il 2018 sarà quindi un anno da ricordare per l’ex capitano dell’Under 15 giallorossa. Il passaggio in pianta stabile all’Under 17, il primo gol in Nazionale (siglato contro l’Olanda U16 il 12 febbraio scorso), e il primo contratto da professionista. E siamo ancora a giugno. Chissà che quest’anno non gli regali altri grandi soddisfazioni, e la prima potrebbe arrivare già a brevissimo dovesse laurearsi Campione d’Italia Under 17 alla prima stagione nella categoria ad appena 16 anni (compiuti il 19 maggio scorso, nemmeno un mese fa).