Sarà Damir Skomina ad arbitrare la finale della UEFA Champions League 2018/2019 che si giocherà al Wanda Metropolitano di Madrid il 1 giugno 2019 tra Tottenham e Liverpool. Il fischietto sloveno, operatore turistico e arbitro internazionale dal 2002, ha già arbitrato due finali di competizioni europee, ovvero la finale d'Europa League 2017 tra Ajax e Manchester United e la Supercoppa Europea del 2013 tra Chelsea e Atletico Madrid, oltre ad aver agito da quarto uomo nell'ultimo atto della Champions 2012/2013 tra Borussia Dortmund e BayernMonaco. Nella sua squadra di Skomina ci sarà l'arbitro spagnolo Antonio Mateu Lahoz, che avrà la funzione di quarto uomo, oltre ai compatrioti Jure Praprotnik e Robert Vukan, che saranno gli arbitri di linea. Al VAR sarà posizionato l'olandese Danny Makkelie, dove sarà supportato da Pol van Boekel, Felix Zwayer e Mark Borsch.

Il direttore di gara nato a Capodistria in questa stagione ha arbitrato quattro partite di Champions League, tra cui la gara d'andata degli ottavi di finale tra Ajax-Real Madrid: durante quell'incontro Skomina ha annullato, con l'ausilio del VAR, un gol a Nicolas Tagliafico, considerando il difensore argentino come ostacolo per la visuale di Courtois. Dopo diciasette anni di carriera internazionale ecco la grande occasione per Damir Skomina.

Rocchi arbitrerà la finale di Europa League

A dirigere la sfida del 29 maggio tra Chelsea e Arsenal sarà il nostro Gianluca Rocchi. Un motivo d’orgoglio per il movimento calcistico italiano che potrà giovare della collaborazione degli assistenti di linea Filippo Meli e Lorenzo Manganelli. Quarto uomo sarà Daniele Orsato, mentre gli addetti al VAR saranno Massimiliano Irrati, Marco Guida e i polacchi Szymon Marciniak e Pawel Sokolnicki.