Archiviate le sfide preliminari e decisi i gironi, la Champions League è pronta per il fischio d'inizio delle prime partite. Juventus, Napoli, Roma e Inter, giocheranno non solo per arrivare alla finale del Wanda Metropolitano di Madrid, ma anche per migliorare il proprio ranking europeo: dettaglio fondamentale anche per poter incassare più soldi dal massimo torneo continentale. In attesa di capire cosa accadrà in futuro, le quattro big italiane sono intanto già sicure di portare a casa un po' di denaro fresco grazie alla partecipazione ai gironi e soprattutto al ranking "storico".

Per stabilire le somme da destinare ai vari club, l'Uefa ha infatti introdotto un nuovo sistema di distribuzione che tiene conto del rendimento di ogni squadra nell'ultimo decennio europeo e che include dei punti bonus per la vittoria di UEFA Champions League/Coppa dei Campioni, UEFA Europa League/Coppa UEFA e Coppa delle Coppe.

La classifica ranking degli ultimi dieci anni (Calcio e Finanza)
in foto: La classifica ranking degli ultimi dieci anni (Calcio e Finanza)

I ricavi minimi delle italiane

Come riportato da "Calcio e Finanza", sulla base di questi parametri è stata stabilita una classifica e i 585,05 milioni di euro divisi in "quote di coefficiente" da 1,108 milioni l'una. Nella graduatoria continentale, la Juventus è al sesto posto ed è già sicura di incassare 29,7 milioni di euro. Una cifra che è destinata ad aggiungersi alla voce "Market Pool" e "Partecipazione" e  generare una stima minima di ricavo di 58,4 milioni. Con Ajax e Benfica ai gironi, l’Inter è scesa alla 17esima posizione e riceverà circa 17,7 milioni (38,9 mln, la stima complessiva). Il Napoli è invece 21esimo con 13,3 milioni (39,5) e la Roma 22esima con 12,2 milioni (35,9).

La stima dei ricavi italiani (Calcio e Finanza)
in foto: La stima dei ricavi italiani (Calcio e Finanza)

La società che ha il coefficiente più alto grazie al ranking storico è il Real Madrid. Grazie ai successi nelle recenti edizioni, il club di Florentino Perez è già sicuro di incassare quasi 36 milioni di euro dall'Uefa per la partecipazione in Champions League. Incassi minimi da urlo anche per Barcellona e Bayern Monaco. Atletico Madrid, Manchester United e Chelsea sono tra le prime dieci, mentre sorprende l'11esima posizione del Psg e il 15esimo posto di una delle finaliste dello scorso anno: il Liverpool.