Lo stato di salute di Carlos Bilardo è ulteriormente peggiorato nelle ultime ore. L'ex allenatore dell'Argentina è stato operato al cervello per la seconda volta in meno di un mese. I social, non solo in SudAmerica, sono pieni di messaggi d'incoraggiamento all'ex c.t.. Uno dei suoi ragazzi Sergio Goycochea è stato intervistato in tv e ha confermato che Bilardo sta attraversando una situazione molto difficile.

Le condizioni di salute di Carlos Bilardo

Carlos Bilardo è malato. Un anno fa fu ricoverato in ospedale d'urgenza, i medici dopo gli esami scoprirono che ha la sindrome di Hakim-Adams, una malattia degenerativa che attacca il sistema nervoso e provoca demenza e problemi di deambulazione. Nelle ultime settimane le sue condizioni sono peggiorate. Ricoverato presso l'Istituto argentino diagnostico di Buenos Aires, Bilardo è stato operato d'urgenza per una dilatazione ventricolare che gli ha causato accumuli ematici nella zona cerebrale. Le sue condizioni sono gravissime.

Campione del Mondo con l'Argentina nel 1986

Il Narigòn è stato un centrocampista di qualità, vinse due campionati e tre Coppe Libertadores, non giocò mai con la nazionale argentina, ma ebbe il tempo e la voglia di studiare, ha ottenuto la laurea in medicina. Diventato allenatore quasi per caso Bilardo, che ha origini siciliane, ha guidato a più riprese l'Estudiantes, ed è stato anche tecnico del Deportivo Calì e c.t. della Colombia prima di diventare l'allenatore della nazionale argentina nel 1983. Da c.t. guidò la squadra ai Mondiali del 1986 e a quelli del 1990. Due campionati memorabili. In Messico l'Argentina trascinata da Maradona vinse il titolo, quattro anni dopo con Diego (e una squadra piuttosto modesta) raggiunse la finale, perse 1-0 contro la Germania. Maradona fece la differenza, fu superlativo, ma fondamentale fu anche Bilardo che creò una squadra compatta e battagliera che lottava e combatteva per e con Diego.