Mario Cerciello Rega, il carabiniere napoletano ucciso a Roma nella notte tra venerdì e sabato era un grande tifoso del Napoli che spesso e volentieri seguiva anche allo stadio. Uno dei suoi idoli era Lorenzo Insigne, attaccante della squadra di Ancelotti pronto a vestire la fascia di capitano in occasione dell'amichevole di lusso contro il Liverpool. Poco prima del match il "Magnifico" ha voluto dedicare un messaggio di cordoglio attraverso i suoi canali social alla famiglia Cerciello Rega sconvolta dal dolore.

Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso a Roma, era un grande tifoso del Napoli

Mario Cerciello Rega, il carabiniere ucciso nella notte di venerdì durante un controllo in borghese a Roma era un grande tifoso del Napoli. Il 35enne originario di Somma Vesuviana, spesso e volentieri seguiva la squadra azzurra allo stadio, dimostrando il suo feeling per i colori partenopei. A conferma della sua passione per la formazione di Ancelotti, anche una maglia autografata del suo idolo Lorenzo Insigne che custodiva gelosamente. Un ragazzo d'oro sempre pronto ad aiutare il prossimo, sia in servizio, sia nel tempo libero, come confermavano i suoi tanti impegni nel volontariato. Grande passione per il calcio, e in particolare per la squadra della sua terra, che appena poteva seguiva dunque dal vivo.

Carabiniere ucciso a Roma, il messaggio di Lorenzo Insigne sui social

Proprio Lorenzo Insigne non ha perso tempo per dedicare un messaggio per tutta la famiglia Cerciello Rega, in queste ore a dir poco difficili dopo la tragedia di venerdì. L'attaccante del Napoli ha voluto pubblicare poche parole sui suoi profili social, per esprimere il suo cordoglio con tanto di abbraccio virtuale: "In questo momento di grande dolore esprimo tutto il mio cordoglio alla famiglia Cerciello Rega per la tragica morte di Mario. Tutti i miei pensieri sono rivolti a voi. Un abbraccio". E chissà che in caso di gol in Liverpool-Napoli non arrivi anche una dedica speciale.