In Juventus-Inter 1-0, Mauro Icardi non è riuscito a confermarsi la bestia nera dei bianconeri, non trovando quello che sarebbe stato il nono gol alla Vecchia Signora. A giudizio di Fabio Capello però la prestazione del capitano nerazzurro è stata più che positiva, al punto da vincere il duello a distanza con Cristiano Ronaldo. Il tecnico ha premiato infatti la generosità dell'argentino che pur non trovando il gol come CR7 ha corso più del solito, lavorando per la squadra.

Juventus-Inter, Icardi meglio di Cristiano Ronaldo per Fabio Capello

Senza dubbio erano i grandi attesi alla vigilia di Juventus-Inter. Riflettori puntati su Mauro Icardi e Cristiano Ronaldo che però in campo non sono riusciti a trovare il gol, in un match deciso da Mario Mandzukic. A chi è toccato il voto più alto in pagella tra l'argentino e il portoghese? Non ci sono dubbi per Fabio Capello, l'ex allenatore attuale opinionista Sky. Ai microfoni dell'emittente satellitare "Don Fabio" ha dichiarato: "In questa gara Cristiano Ronaldo non è mai stato servito in area di rigore, non ha mai avuto l'occasione di calciare in porta. Si è dato da fare a destra e a sinistra, si è impegnato, però Icardi ha fatto qualcosa in più rispetto al portoghese".

Perché per Capello Icardi ha giocato meglio di CR7

Capello ha premiato dunque Icardi. Quella contro la Juventus è stata una prestazione "insolita" da parte dell'argentino, meno incisivo in zona gol, ma più pronto a lavorare per la squadra con grande generosità: "Mauro ha corso tantissimo, non l'ho mai visto correre così tanto, pressare. Spalletti non può assolutamente lamentarsi di un Icardi che si comporta in questa maniera in mezzo al campo"

Le statistiche di Cristiano Ronaldo e Mauro Icardi smentiscono Fabio Capello

In realtà però i “freddi” numeri smentiscono le parole di Capello. Analizzando e confrontando le prestazioni di Cristiano Ronaldo e Mauro Icardi grazie ai dati di Whoscored emerge un quadro diverso. CR7 ha effettuato un tiro in porta, un passaggio chiave, con l’81.5% dei passaggi riusciti, chiudendo la sua partita con 43 tocchi. Zero i tiri in porta di Icardi, che ha due passaggi chiave all’attivo ma una percentuale di passaggi riusciti di 66.7% con soli 19 tocchi di palla.