23 Giugno 2014
23:54

Camerun-Brasile 1-4: show di Neymar e gol di Fred e Fernandinho (foto)

Brasile trascinato da Neymar, ora capocannoniere del Mondiale, vince il Gruppo A e si qualifica per gli ottavi, dove sfiderà il Cile.
A cura di Alessio Morra
camerun brasile mondiali brasile 2014

Il Brasile trascinato da uno straordinario Neymar chiude con uno splendido successo la fase a gironi del Mondiale e celebra nel modo migliore la centesima partita della propria storia ai Mondiali. Il numero 10 della Seleçao e stella del Barcellona è il calciatore al quale i verde-oro affidano le speranze di successo. E le ha ripagate alla sua maniera, con una doppietta (uno-due in pochi minuti) che smorza anche il rantolo d'orgoglio del Camerun e lo porta in vetta alla classifica marcatori. La giornata è stata splendida per Scolari. Perché finalmente ha segnato anche Fred (finalmente sbloccatosi dopo l'eccessiva pressione su di lui per l'astinenza da gol) e nel finale Fernandinho ha suggellato con la rete del poker una'ottima prestazione. Negli ottavi, sabato 28, il Brasile giocherà una sfida tutta sudamericana con il Cile.

L’avvio della Seleçao è incredibile. Nei primi tre minuti Neymar e soci potevano segnare tre gol. Il Camerun, sconfitto già dal Messico e dalla Croazia, però in contropiede prova ad essere pericoloso, anche se Julio Cesar non deve sporcarsi le mani. Al 15’ Nyom fa arrabbiare Neymar, che due minuti dopo riceve un assist splendido da Luiz Gustavo e con un tocco felpato batte il portiere dei ‘Leoni d’Africa’. Il Camerun, subito il gol, ha un impeto e riesce a chiudere nella propria area i brasiliani, che si salvano due volte: David Luiz rischia l’autorete pochi secondi prima che Matip con un colpo di testa colpisce la traversa. Alla mezz’ora arriva il pari proprio di Matip, che sfrutta un brutto errore dei due centrali di Scolari. L’uno a uno dura pochissimo. Perché Neymar con un’altra giocata fantastica batte ancora Itandjie. Il fantasista del Barcellona stoppa il pallone, salta due avversari e con il destro realizza il suo 35° gol con la Selecao, il 4° al Mondiale.

Anche nel secondo tempo il Brasile parte fortissimo. Scolari, che inserisce Fernandinho per Paulinho, vuole rapidamente chiudere i conti. Hulk va giù in area e chiede un rigore, che non c’è. Al 3’ arriva (finalmente) il gol di Fred, che sfrutta un bell’assist di David Luiz e sul filo del fuorigioco con un colpo di testa supera Itandije. Il 3-1 chiude la partita della Selecao, che vuole gestire gli ultimi quaranta minuti senza spendere energie inutili. Ma improvvisamente il 3-1 non basta più. Perché il Messico nel giro di dieci minuti fa tre gol alla Croazia blinda la qualificazione e si porta davanti al Brasile per via della differenza reti. Per qualche attimo il Brasile è secondo! Poi arriva il gol di Fernandinho che chiude i conti con il Camerun e con il Messico, che chiude al secondo posto.

Leo Messi è pura magia nel PSG: gol capolavoro per la 'manita' e assist assurdo per Neymar
Leo Messi è pura magia nel PSG: gol capolavoro per la 'manita' e assist assurdo per Neymar
Il Bayern è già straripante: il debutto in Bundesliga con l'Eintracht è uno show di gol e spettacolo
Il Bayern è già straripante: il debutto in Bundesliga con l'Eintracht è uno show di gol e spettacolo
L'Inter ne prende 4 dal Villarreal, il precampionato finisce male: 10 gol subiti in 5 amichevoli
L'Inter ne prende 4 dal Villarreal, il precampionato finisce male: 10 gol subiti in 5 amichevoli
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni