Il mercato della Juventus non conosce sosta e adesso i bianconeri tornano alla carica per un vecchio pallino estivo, Emre Can. Un tira e molla che si protrae da giugno e che sembra non conoscere fine. Anche a gennaio ci potrebbe essere un nuovo assalto al giocatore in vista della prossima estate. Paratici e Marotta insistono, Allegri gradisce e arriva anche il benestare del diretto interessato che si sbilancia a favore dell'interessamento juventino. Insieme a Emre Can, si valutano anche le altre piste calde come quella che porta a Maxi Lopez e al giovane Goretzka.

Ritorno di fiamma, pallino di Allegri.

La Juventus punta di nuovo Emre Can,un giocatore che sarebbe perfetto per gli schemi e le scelte di Max Allegri. Un amore che ritorna ogni volta che si parla di mercato bianconero in cui Emre Can gioca un ruolo da protagonista, E forse, questa volta è quella buona per chiudere l'affare che si era aperto già in estate, con i Reds che, nonostante la scadenza contrattuale vicina (giugno 2018), non accettano di aprire una trattativa reale.

Offerta pronta per giugno.

L’ad Beppe Marotta e il ds Fabio Paratici hanno optato per l'alternativa Blaise Matuidi, ottima scelta anche dai risultati del campo ma continuano a seguire il tedesco anche in prospettiva e così adesso effettuano un sondaggio per la sessione prossima estiva. Anche per gennaio, infatti hanno trovato ancora un muro malgrado il 30 giugno Emre Can sarà a scadenza di contratto.

L'apertura di Emre alla Juve.

Questa volta però c'è qualcosa di diverso. Emre Can, 23 anni, centrocampista del Liverpool e della Nazionale tedesca, conferma di aver ricevuto una proposta dal club bianconero e non si tira indietro di fronte alla possibilità di poterci giocare un giorno: "È sempre un onore ricevere un’offerta da un club rinomato come la Juventus, ma attualmente mi sto concentrando sulla stagione con il Liverpool: il mio agente si prenderà cura del resto".