Dopo anni di dominio incontrastato del Bayern Monaco, in Bundesliga ora comanda il Borussia Dortmund. La squadra allenata dall'ex tecnico del Nizza, Lucien Favre, ha infatti lasciato i bavaresi a sette punti e continua a mantenere un discreto vantaggio anche sul Borussia Mönchengladbach e sul Lipsia. A riportare in vetta alla classifica del campionato tedesco i gialloneri sono state le reti di Reus e Paco Alcacer: quest'ultimo destinato a rimanere in Germania ancora a lungo.

Arrivato dal Barcellona nella scorsa estate, in prestito oneroso con diritto di riscatto, il venticinquenne attaccante cresciuto nelle giovanili del Valencia si è infatti meritato la conferma grazie agli otto gol segnati in sole sei presenze di campionato: un bottino che ha convinto la dirigenza del Dortmund ad esercitare in anticipo il diritto di riscatto.

La gioia dell'attaccante

E' stato lo stesso club tedesco a confermare la permanenza dell'ex blaugrana, attraverso un comunicato ufficiale pubblicato sul sito: "Il Borussia Dortmund ha esercitato l'opzione di riscatto legata al contratto di prestito di Paco Alcacer. Il giocatore si lega al club fino al 30 giugno 2023, come da condizioni concordate in estate". Una decisione che ha fatto felici i tifosi e anche lo stesso attaccante: "Sono molto contento a Dortmund in questa meravigliosa squadra. Il Borussia Dortmund è la scelta giusta per me, farò tutto il possibile per ripagare la fiducia della società".

Decisivo con il suo gol del 3 a 2 nel "Der Klassiker" contro il Bayern Monaco, Paco Alcacer ha dunque conquistato tutti e "costretto" il Borussia Dortmund a sborsare i restanti 23 milioni di euro per il suo riscatto: "Abbiamo comunicato oggi al Barcellona che eserciteremo il riscatto di Paco – ha spiegato il direttore sportivo Michael Zorc – che si è integrato rapidamente ed è diventato importante per la nostra squadra. E' un realizzatore di grande qualità".