Blindare il quarto posto in campionato, scegliere il nuovo allenatore e rinforzare la squadra nella prossima estate. Sono questi gli obiettivi di James Pallotta, dopo una stagione che ha regalato troppe delusioni ai tifosi giallorossi. In attesa di conferme dalle ultime partite di campionato, che potrebbero anche condizionare la scelta del nuovo tecnico, sono le ultime notizie di mercato ad incuriosire il popolo romanista.

Le indiscrezioni portano infatti in Germania, dove il direttore sportivo Massara avrebbe già guardato per le prossime trattative in entrata e in uscita. Alla Roma piacciono infatti due giocatori: Max Kruse, attaccante del Werner Brema, e Daniel Caligiuri: centrocampista offensivo italo-tedesco dello Schalke 04. Il primo, in scadenza di contratto, potrebbe arrivare nella Capitale a parametro. Il trentunenne nato a Crotone, invece, non ha ancora rinnovato con il club di Gelsenkirchen e sarebbe molto interessato ad un ritorno in patria.

Dzeko, Schick e le possibili trattative in entrata

Per quanto riguarda le possibili cessioni, oltre alla situazione legata al futuro di Edin Dzeko la dirigenza romanista sta infatti valutando anche la posizione di Patrik Schick. Il nazionale ceco ha infatti mercato nella Bundesliga, dove si sarebbero fatte già avanti Borussia Dortmund, Lipsia e Bayer Leverkusen. Sotto contratto fino al 2021, l'ex attaccante della Sampdoria ha una valutazione di circa 30 milioni di euro ed è stato seguito nelle ultime settimane anche dall'Everton.

La rivoluzione giallorossa colpirà però anche il reparto difensivo. Con il portiere Olsen ai saluti finali, il club di Pallotta sta monitorando non solo Cragno del Cagliari ma anche il camerunense Onana dell'Ajax. Con anche Marcano e Manolas possibili partenti, la dirigenza romanista ritroverà Luca Pellegrini (al rientro dopo il prestito di Cagliari) e potrebbe puntare tutto su Mancini dell'Atalanta o su Jules Koundé: difensore di soli vent'anni del Bordeaux.