Edin Dzeko dopo quattro stagioni lascerà la Roma. Non ha vinto nemmeno un trofeo con i giallorossi, ma il bosniaco è entrato nel cuore dei tifosi a suon di gol (è il secondo bomber di sempre nelle coppe europee, meglio di lui solo Totti). Il suo futuro dovrebbe essere all’Inter, ma secondo quanto scrive il ‘Daily Star’ Dzeko sarebbe potuto diventare un giocatore del Tottenham. La Roma lo avrebbe offerto ai vice-campioni d’Europa, che però hanno declinato.

Il Tottenham dice no a Dzeko

Il numero 9 bosniaco lascerà la Roma, che sperava di non ritrovarsi come avversario Dzeko e forse per questo lo ha proposto al Tottenham, club con cui ha degli ottimi rapporti, grazie a Franco Baldini, consigliere di Pallotta e già dirigente dei londinesi. Ma gli Spurs, che nell’intera stagione 2018-2019 non hanno effettuato nemmeno un acquisto, tra estate e inverno, hanno rispedito al mittente l’offerta. Nonostante in questo momento in squadra non ci sia un vero e proprio vice di Harry Kane, perché il contratto dell’ex juventino Fernando Llorente scadrà il 30 giugno e il Tottenham non lo rinnoverà. Il basco diventerà così un grande uomo mercato.

L’offerta dell’Inter per Edin Dzeko

L’attaccante classe 1986 con ogni probabilità diventerà un calciatore dell’Inter. Il nuovo tecnico Antonio Conte non ha intenzione di confermare Icardi e vuole avere due nuovi attaccanti, da aggiungere a Lautaro Martinez, e i prescelti sono Lukaku e Dzeko. La trattativa per il belga non può iniziare fin quando non parte Icardi, e il tempo perso potrebbe essere determinante. Sembra in discesa invece l’affare Dzeko. La Roma vuole liberarsi del bomber, a causa soprattutto del suo ingaggio, da 4,5 milioni netti (e 8,3 lordi) e chiede 12 milioni di euro. Una cifra tutto sommato bassa per un giocatore certo non più giovanissimo, ma sempre di grande affidabilità.