24 Maggio 2011
17:11

Calciomercato Napoli: Lamela e quattro Inler sono i sogni di De Laurentiis

Il presidente annuncia anche che si cercherà un bomber.
A cura di Jacopo Giove
calciomercato napoli

Accantonata la vicenda allenatore, con Mazzarri che resta al Napoli, il presidente Aurelio De Laurentiis si può concentrare sul calciomercato della squadra partenopea. Il numero uno azzurro nel giorno del suo compleanno ha rilasciato una lunga intervista a Radio Marte dove ha fatto il punto della situazione ed ha risposto in maniera sincera alle domande di mercato. Sugli obiettivi ha detto: "Ogni giocatore è acquistabile, ma bisogna capire se conviene farlo e non essere fessi. So che bisogna rinforzare il centrocampo ma visti tutti gli impegni che abbiamo, soprattutto la Champions League, non basta Inler, ce ne vogliono quattro! Poi non servono solo giocatori esperti, ma anche giovani. Sognamo tutti Lamela che di anni ne ha diciannove".

Parla anche delle voci di Hamsik al Milan: "Ho incontrato Galliani tantissime volte e non mi ha mai chiesto nulla su Hamsik. Magari qualcuno ha espresso un giudizio o un suggerimento ma non ho mai avuto la possibilità di dire che ho rinunciato ad una offerta da trenta milioni di euro. Lascio parlare e divertire gli altri, perchè l'unico che me lo chiese davvero fu Moratti, ma tre anni fa".

De Laurentiis conferma anche che il napoli cerca un bomber: "Cavani ne ha segnati ventisei ed ha solo ventiquattro anni. Stiamo cercando un altro bomber da doppia cifra. Maggio non si discute, Yebda  stato riscattato e le dichiarazioni di Lucarelli mi hanno fatto molto piacere. Faremo il nostro mercato, visto che siamo una società con i conti in perfetta regola".

De Laurentiis jr commemora Maradona, ma la vera star è Ferlaino:
De Laurentiis jr commemora Maradona, ma la vera star è Ferlaino: "Qui tutti amano Diego come lo amo io"
491 di Peppe Pace
La Serie A si spacca, 7 squadre abbandonano l'assemblea: la rivolta parte da De Laurentiis
La Serie A si spacca, 7 squadre abbandonano l'assemblea: la rivolta parte da De Laurentiis
L'inchiesta Juve è un ciclone, De Laurentiis:
L'inchiesta Juve è un ciclone, De Laurentiis: "Nuova Calciopoli? Il calcio è malato dall'alto"
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni