Un bomber per Sarri. Non che il tecnico del Napoli già non ce l'abbia in Dries Mertens che sta veleggiando a medie impressionanti anche in questo inizio di stagione, ma per i partenopei servirebbe un attaccante da area di rigore per sostituire l'infortunato e sfortunato Milik. Il polacco resterà ancora una volta lontano dai campi di gioco per diversi mesi e in avanti il Napoli dovrebbe correre ai ripari. Le scelte da fare sono semplicemente due, o trovare una soluzione interna in attesa di gennaio o operare subito sul mercato in cerca di svincolati che potrebbero tornare utili. E tra quest'ultimi c'è chi si sarebbe già auto promosso: Alberto Gilardino.

Le scelte del Napoli.

Puntare sullo svincolato Gilardino.

Il bomber di Biella nato nell'anno mondiale 1982 e che ha alzato la coppa del Mondo con l'Italia nel 2006 è attualmente senza una squadra. Dopo le ultime stagioni a ribasso e il mancato accordo con il Parma, Gilardino è alla finestra del calcio che conta, per la prima volta in carriera. Un ruolo da svincolato che però potrebbe trasformarsi in oro colato perché l'infortunio di Milik potrebbe spalancargli le porte del Napoli.

Gilardino si autocandida.

Intanto, Gilardino ha provato a bruciare le tappe e la possibile concorrenza, autopro muovendosi al Napoli e a Sarri, via social. Il bomber italiano si candida per sostituire Milik e lo fa retwittando un tifoso che lo aveva’sponsorizzato’: “Gilardino per il Napoli, vista l’assenza sicura di Milik, sarebbe l’ideale come usato sicuro. E poi è a caccia di Record…di Goal”. 

L'alternativa di gennaio: Inglese.

Una decisione che spetterà solamente alla società campana che potrebbe optare per una seconda via. Quella di attendere gennaio e la finestra del mercato di riparazione dove potrà operare senza problemi. Nessun nome particolare se non quello di Inglese, l'attaccante del Chievo che era già stato opzionato in estate e che a questo punto potrebbe tornare utile alla causa partenopea.