Ora che non ha più la possibilità di arrivare in Champions attraverso l'Europa League, per il Milan è più che mai fondamentale conquistare almeno il quarto posto in campionato: un obiettivo che la società milanese potrebbe centrare anche grazie a possibili nuovi acquisti a gennaio. Le ultime notizie relative al mercato del club rossonero, parlano infatti di un possibile rilancio per la trattativa Zlatan Ibrahimovic.

Nonostante le parole di qualche giorno fa di Leonardo, secondo Sport Mediaset sarebbe infatti pronta una nuova proposta economica per l'attaccante svedese, che vorrebbe tornare al Milan ma che non aveva accettato l'iniziale offerta: contratto di sei mesi a 1,5 milioni di euro con opzione sul rinnovo per i successivi 12 mesi. L'eventuale nuovo tentativo rossonero, potrebbe dunque convincere Ibra e "costringerlo" a chiedere la rescissione ai Los Angeles Galaxy.

La sanzione Uefa e la crisi di Higuain

L'assist per tentare l'ultimo approccio con il 37enne attaccante svedese, è arrivato direttamente da Nyon da dove l'Uefa ha comunicato la sentenza ai danni del Milan per non aver rispettato i parametri del Fair Play Finanziario nel triennio 2014/17. La decisione ha di fatto dato il via libera al mercato invernale rossonero, che ora potrebbe davvero entrare nel vivo con il ritorno del gigante di Malmoe.

Ad avvalorare la tesi di un "all in" su Zlatan Ibrahimovic, anche la deludente serata europea di Gonzalo Higuain: ancora molto lontano dall'essere il giocatore determinante che tutti i tifosi si aspettavano. L'argentino è infatti diventato l'ombra di se stesso: non segna più, è indolente e nervoso e a tratti sembra un corpo estraneo alla squadra. Con l'obiettivo di centrare assolutamente il quarto posto in campionato, il Milan non può permettersi questo Higuain. Ecco perché potrebbe tornare con forza su Ibrahimovic.